NEWSLETTER - Anno 4 N° 04 - 09.04.2009
 1. FORMAZIONE
Le lezioni si terranno tra la metà di maggio e la fine di gennaio 2010. Ci si può iscrivere fino al 30 aprile prossimo
Diventare tecnici qualificati per i sistemi di automazione
 

 

Diventare tecnici qualificati per i sistemi di automazione. È la nuova proposta di formazione della Provincia di Siena, realizzata da Eurobic Toscana Sud. Il tecnico per i sistemi di automazione è un professionista che opera nel settore della fabbricazione di macchine a controllo automatico. Sviluppa software applicativi di automazione, gestisce PC e terminali, individuali o in rete, per la realizzazione degli automatismi. Progetta e gestisce protocolli di interfacciamento tra presidi elettronici e centri di lavorazione, implementa le applicazioni e il controllo. Il corso, gratuito, si terrà tra la metà di maggio e la fine di gennaio 2010 e le domande potranno essere presentate fino al 30 aprile prossimo. È realizzato in attuazione del Piano di Intervento della Formazione Professionale della Provincia di Siena per l'anno 2008, realizzato con il concorso finanziario dell'Unione Europea, del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e della Regione Toscana. Il corso si articolerà su un arco di 600 ore, di cui 300 ore di stage, per 12 allievi di cui 6 donne e 2 over 45. Le conoscenze del tecnico qualificato per i sistemi di automazione spaziano dall’elettrotecnica all’elettronica, la logistica industriale, i processi produttivi, l’informatica di base, l’architettura dei sistemi di controllo, i linguaggi di programmazione scientifici, le tipologie degli automatismi, robotica e flessibilità. Gli sbocchi occupazionali sono rivolti all’impresa manifatturiera. Il corso si svolgerà indicativamente 5 giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì e la frequenza è obbligatoria. Al termine, previo superamento di un esame, verrà rilasciato un attestato di qualifica professionale. La domanda dovrà essere inviata a Eurobic. I moduli d’iscrizione sono reperibili presso Eurobic oltre che sul sito www.impiego.provincia.siena.it - alle voci cerc@corsi e bandi, oppure presso i Centri per l’impiego. Dovranno essere allegati curriculum vitae, copia documento di identità, certificato rilasciato dal Centro per l’Impiego da cui risulti la propria posizione occupazionale, oppure dichiarazione dell’azienda di appartenenza nel caso di cassa integrazione, copia di titolo di soggiorno (per i cittadini stranieri), dichiarazione di valore o altra attestazione di riconoscimento del titolo prevista dalla vigente normativa in materia (per i cittadini stranieri). Prima dell’avvio del corso sarà effettuata una selezione.

 
 2. FORMAZIONE
Un percorso di 560 ore con 280 ore in aula, il resto delle ore sarà di stage. Il corso si svolgerà da maggio a novembre 2009. Le domande devono essere presentate entro il 30 aprile
Specializzarsi in marketing dei prodotti tipici
 
 

Marketing e valorizzazione dei prodotti tipici locali. Ecco il nuovo corso di formazione che sarà realizzato da Eurobic Toscana Sud spa in partenariato con “Agricoltura è vita” e FOR.AGRI.SI.SCARL, in attuazione del Piano di Intervento della Formazione Professionale della Provincia di Siena per l’anno 2008. Le lezioni, completamente gratuite, sono rese possibili con il concorso finanziario dell'Unione Europea, del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, della Regione Toscana e grazie alla Provincia di Siena. Chi vorrà specializzarsi in “Marketing, promozione e valorizzazione produzione tipiche locali” dovrà frequentare, presso la sede di Poggibonsi di Eurobic, un percorso di 560 ore con 280 ore in aula, il resto delle ore sarà di stage: ben la metà, dunque. La classe potrà essere composta da un massimo di 14 allievi di cui 7 donne e 2 over 45. La figura specializzata in questa materia è una professionista che opera nel settore dell’agricoltura in particolare nell’ambito delle imprese che producono, trasformano o commercializzano produzioni tipiche locali. Chi sarà specializzato in marketing e valorizzazione delle produzioni tipiche locali potrà trovare una propria collocazione come dipendente all’interno di aziende private medio-grandi, sia di produzione che di commercio dei prodotti tipici. Nelle aziende pubbliche l’area di impiego è quella dell’agricoltura-produzioni tipiche. Questa figura può anche avere uno sbocco professionale autonomo. Il corso si svolgerà da maggio a novembre 2009. Le domande devono essere presentate entro il 30 aprile. La domanda dovrà essere indirizzata e spedita a mezzo raccomandata oppure consegnata direttamente a Eurobic. I moduli sono reperibili presso gli uffici di Eurobic, gli uffici del servizio Formazione-Lavoro e i Centri per l'Impiego dell'amministrazione provinciale di Siena nonché nei siti www.bictoscanasud.it, www.impiego.provincia.siena.it.

 
 3. FORMAZIONE
Un corso di 600 ore, dedicato a 15 allievi di cui 8 donne. È possibile iscriversi fino al 23 aprile prossimo
Qualificarsi in guida ambientale per lavorare nel turismo
 
 

Prendere la qualifica di guida ambientale per avere maggiori opportunità di lavoro nel campo turistico. È la proposta della Provincia di Siena, realizzata da Eurobic Toscana Sud. Un corso di 600 ore, gratuito, dedicato a 15 allievi di cui 8 donne. È possibile iscriversi fino al 23 aprile prossimo. La guida ambientale è un libero professionista che accompagna a piedi persone singole o gruppi nella visita di ambienti naturali allo scopo di illustrarne caratteristiche ecologiche, storiche e culturali. Il percorso è realizzato in attuazione del Piano di Intervento della Formazione Professionale della Provincia di Siena per l’anno 2008. È stato presentato in partenariato con S.A.I.TER Srl e CESCOT ed è reso possibile con il concorso finanziario dell'Unione Europea, del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e della Regione Toscana. Le conoscenze a cui le lezioni del corso di guida ambientale mirano sono l’acquisizione delle normative di settore, l’organizzazione turistica e sportiva, l’approfondimento su storia, archeologia, geografia, tradizioni, usi e costumi della Toscana. Ed ancora, elementi generali di chimica e biologia, zoologia ed etologia del patrimonio faunistico della Toscana, climatologia, meteorologia e nivologia, botanica, geologia, mineralogia e nozioni di marketing turistico. Saranno invece competenze tecnico professionali più specifiche la sentieristica, le tecniche escursionistiche, le norme di comportamento in caso di imprevisti, la didattica per l’organizzazione di percorsi, l’offerta di itinerari. Il corso, inizierà, nel prossimo mese di maggio per concludersi a dicembre 2009. La frequenza è obbligatoria. Lavoro autonomo, in cooperative, in imprese turistiche, negli enti parco, nell’amministrazione pubblica o all’interno di associazioni sono i possibili sbocchi occupazionali. Le lezioni si terranno per una piccola parte e nella sede Bic di Abbadia S.Salvatore e poi resso la sede di Eurobic a Poggibonsi, a cui dovrà essere indirizzata e spedita la domanda. I moduli di iscrizione sono reperibili presso gli uffici di Eurobic, gli uffici del servizio Formazione-Lavoro e i Centri per l'Impiego. Possono essere scaricati direttamente dai siti www.bictoscanasud.it e www.impiego.provincia.siena.it. I criteri di selezione dei destinatari consistono in test psico-attitudinali e test culturale.

 
 4. FORMAZIONE
Il corso si sviluperà su un arco di 600 ore, è destinato a 14 allievi di cui 7 donne, 2 over 45 e 2 appartenenti alle categorie svantaggiate. Le iscrizioni scadono l’8 maggio
Tecnico qualificato di produzione per lavorare nell’impresa manifatturiera
 
 

Il corso per tecnici qualificati di produzione è la nuova proposta formativa della Provincia di Siena che sarà realizzata da Eurobic. Si tratta di un professionista che opera nel settore della fabbricazione e lavorazione di prodotti in metallo. Non solo, programma la distribuzione e il suo avanzamento, pianifica e gestisce i termini di consegna e utilizza le procedure EDP per gestire la produzione, le scorte di magazzino e gli acquisti. Il corso, gratuito, si sviluperà su un arco di 600 ore (304 di aula e 296 di stage), è destinato a 14 allievi di cui 7 donne, 2 over 45 e 2 appartenenti alle categorie svantaggiate. Le iscrizioni scadono l’8 maggio. La proposta è realizzata in attuazione del Piano di Intervento della Formazione Professionale della Provincia di Siena per l'anno 2008, viene effettuata in atto con il concorso finanziario dell'Unione Europea, del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e della Regione Toscana. Il tecnico qualificato di produzione è competente dei processi produttivi delle aziende meccaniche, dei comparti caratteristici senesi dell’autocaravan e della filiera di aziende di fornitura e subfornitura che lavorano accanto alle maggiori ditte. La specializzazione è quella di avere particolare sensibilità agli aspetti di fornitura e subfornitura per l’esternelizzazione delle lavorazioni, l’ottimizzazione al reperimento della componentistica e ai processi di assemblaggio. Gli sbocchi occupazionali sono legati all’impresa manifatturiera. Dunque nelle lezioni si parlerà, tra gli altri, delle tematiche aziendali, di informatica gestionale, progettazione, organizzazione e gestione della produzione. Il corso si terrà tra maggio e dicembre 2009, presso la sede di Eurobic a Poggibonsi, a cui dovranno essere inviate le domande. I moduli di iscrizione sono reperibili presso gli uffici di Eurobic, gli uffici del servizio Formazione e Lavoro e i Centri per l'Impiego. Possono essere scaricati anche dai siti www.bictoscanasud.it, www.impiego.provincia.siena.it. In caso di un numero di domande superiore ai posti disponibili l’ammissione al corso verrà subordinata al superamento di una selezione.

 
5. SVILUPPO
Continua il programma di lavoro che ha ricevuto il finanziamento regionale di 399.000 Euro sulla base della proposta presentata da Eurobic sul bando regionale 1.7.1 Docup
Interesse a proseguire l’esperienza di Reica dalla Regione
 
 

Il progetto Reica si è presentato dal dirigente regionale per le politiche di Innovazione e Ricerca, Simone Sorbi. L’appuntamento, che si è tenuto a metà marzo, ha visto partecipare anche le imprese Triganò, Metallarte, Fratelli Naldini, Tecnowall insieme ai dipartimenti universitari che partecipano al progetto. Continua dunque Reica, il programma di lavoro che ha ricevuto il finanziamento regionale di 399.000 Euro sulla base della proposta presentata da Eurobic sul bando regionale 1.7.1 Docup. Gli elementi cardine su cui impiegare i contributi ottenuti sono l’assemblaggio della scocca del camper, il design di interni, lo sviluppo di sistemi intelligenti di gestione interna con la costituzione di una Piattaforma di Trasferimento Tecnologico centrata sulle necessità espresse dalle aziende. Ma si lavora anche sui materiali e l’integrazione intersettoriale, nonché sull’interdisciplinarietà. L’obiettivo è l’innovazione nel settore camperistica. Early warning, ergonomia e design sono i settori dove si stanno approfondendo nuove soluzioni. Il dirigente regionale ha manifestato interesse verso Reica, anche per un suo proseguo. Il Dipartimento di Studi Aziendali dell’Università di Firenze ha illustrato il mercato attuale del camper. L’Europa dell’est è l’area che in questa fase sta ancora crescendo, è però un mercato molto piccolo. Negli altri paesi europei si è riscontrato un forte calo in Inghilterra e Spagna, mentre ha retto la Germania. Il Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” della Facoltà di Architettura Università di Firenze ha tracciato l’evoluzione del design e accennato le possibilità varianti stilistiche, sia rispetto all’ergonomia che al design esterno. Il Dipartimento di Chimica Organica ha posto l’accento sulle colle, nonché sui sigillanti e i materiali polimerici, presentando materiali più efficaci, come i termoisolanti. Inoltre, Il Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali si è soffermato sull’assemblaggio dei camper, il Centro Integrazione Nuovi Media sul programma utile per interpretare dati che arrivano dai concessionari, ovvero il sistema early warning.

 
6. SVILUPPO
La proposta ha avuto risposta positiva dalla Commissione Europea, nell’ambito dei programmi Med, e ha ricevuto il contributo
Prevenire l’inquinamento e promuovere l’applicazione delle direttive europee: ecco il nuovo progetto a cui partecipa il Bic
 
 

Promuovere l’applicazione della direttiva Europa IPPC Net per la prevenzione dell’inquinamento e andare verso la definizione di parchi ecologici. È l’obiettivo del progetto Med IPPCNET, la proposta di cui è capofila è l’Istituto Andaluso di Tecnologia, a cui partecipa Eurobic, che è stata presentata all’Unione Europea e ha ricevuto il finanziamento. Un investimento complessivo di oltre 1milione e 200mila euro per un intervento che si svilupperà su un arco di 30 mesi e vede Eurobic al centro di una rete europea. Sono infatti partner la Regione Andalusia in Spagna, l’Istituto Andaluso di Tecnologia, l’Università di Sant’Anna di Pisa, l’Arpa Piemonte e della Sicilia, il Dipartimento dell’Ambiente, Acqua e Pianificazione della città di Valencia in Spagna, il Centro di Ricerca Scientifica di Bistra Ptuj, il Centro Ambientale di Kozani. Med IPPCNET vuole promuovere la direttiva Europea IPPC – Integrated Pollution Prevented Control, ovvero la direttiva sull’inquinamento le cui verifiche sono destinate agli enti locali. Verranno stabiliti criteri comuni che dovrebbero essere presi in considerazione da tutte le regioni che desiderano migliorare l’attuazione della direttiva. I criteri costituiranno l’input per lo sviluppo di una comune metodologia per l’applicazione dell’IPPC all’interno dell’area del Mediterraneo. Eurobic, che può contare per il proprio lavoro su un budget di 120.000 Euro, collaborando con gli enti, si concentrerà in modo particolare sulle aree produttive del territorio ecologicamente attrezzate, con la finalità di andare verso la definizione di “parchi ecologici”. La prima riunione di avvio del progetto si svolgerà a Siviglia il 21 e il 22 maggio e Eurobic sarà presente. Per raggiungere gli obiettivi del progetto i partner si riuniranno in una rete. Una volta creato il network si avvierà un confronto tra le diverse regioni partecipanti che consentirà l’individuazione di punti di forza e debolezza. In questo modo sarà creata una rete di attori chiave in materia di attuazione delle direttive IPPC sulla prevenzione e la riduzione integrate dell’inquinamento in tutto il Mediterraneo favorendo trasferimento di conoscenze, esperienze, metodologie.



www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall’articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all’indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news