NEWSLETTER - Anno 4 N° 06 - 05.06.2009
 1. SOCIALE
Il centro servizi rappresenta la rete europea antipovertà italiana alla conferenza europea “Uguaglianza tra uomini e donne in tempo di cambiamento”, il 15 e 16 giugno prossimi
La Commissione Europea invita Eurobic per progettare politiche sulle pari opportunità
 

 

La Social Platform ha individuato Eurobic per rappresentare la rete europea antipovertà italiana alla conferenza europea “Uguaglianza tra uomini e donne in tempo di cambiamento”, il 15 e 16 giugno prossimi a Bruxelles. Il Bic partecipa a pieno titolo al tavolo, invitato dalla Commissione Europea La Social Platform è la rappresentante dei network delle organizzazioni europee non governative attive nel settore sociale, di cui fa parte la rete europea anti povertà (EAPN) e di cui è partner anche Eurobic. Le pari opportunità sono il tema al centro del confronto. Il 15 giugno, l’introduzione sarà curata dalla presidenza di turno della Commissione Europea. Successivamente la sessione “Nuovi cambiamenti per l’uguaglianza tra donne e uomini” discuterà rischi e opportunità nella costruzione dell’uguaglianza economica in questi tempi in cui comunque persiste un gap di genere, così come persiste la presenza di barriere per l’occupazione femminile. Saranno affrontate anche le difficoltà e i cambiamenti che emergono dalla crisi economica e le ripercussione che questa ha sul mercato del lavoro e sul modello sociale dell’Europa. Nel pomeriggio, “Più donne nella costruzione delle decisioni: quale differenza?”. Questa sessione si concentrerà sulle strategie utili per implementare il bilancio di genere nella costruzione delle decisioni di carattere economico. Si discuterà anche della leadership femminile e dei risultati nelle organizzazioni. Ed ancora, la terza sessione, “Come eliminare la violenza verso le donne”, approfondirà politiche e metodi per sradicare la violenza contro le donne. Il 16 giugno, durante la tavola rotonda “Come fare ulteriori progressi verso l’uguaglianza di genere” si focalizzeranno le esperienze di gender mainstreaming e misure specifiche per la promozione dell’uguaglianza. Nelle sessione finale, “Un impegno rinnovato per l’uguaglianza di genere” si discuteranno i futuri orientamenti politici e i metodi per mobilitare tutti gli attori per un rinnovato impegno in questo campo

 
 2. FORMAZIONE
Otto appuntamenti per la scuola di direzione aziendale per corsi appositamente dedicati a piccole e medie imprese. Tra gli argomenti, centrali le strategie per il periodo di crisi
Da settembre prende il via la quarta edizione della Business School
 
 

Quarta edizione per la Business School. A partire da settembre riprendono il via gli incontri della scuola di direzione aziendale con corsi di formazione appositamente dedicati a piccole e medie imprese. Si inizia il prossimo 10 settembre e si finisce a dicembre con 8 appuntamenti. Tra i temi che saranno trattati ci sono il ruolo delle imprese del made in Italy e della piccola e media impresa nella globalizzazione, il customer satisfaction, dal gruppo al gioco di squadra per dare vita a squadre vincenti nel rispetto dell’etica umana e professionale. Ed ancora, si parlerà dei processi di crescita delle imprese, della strategia aziendale in un periodo di incertezza, la motivazione dei collaboratori soprattutto in un periodo come quello che stiamo attraversando, come trarre valore dal proprio sistema di controllo, strategia e organizzazione. Tutti corsi di alto livello che prendono il via da un presupposto, ovvero che nello scenario odierno la qualità dell’azione individuale, collettiva e aziendale, dipende ormai più dalla capacità di agire, diagnosticare, relazionarsi, affrontare e organizzare di ognuno di noi che dal sapere puramente tecnico professionale. La Business School è diventata una realtà di riferimento e di aggregazione per tutti quei soggetti e istituzioni che perseguono l’alta qualità e l’efficienza come condizioni per la crescita e la competitività sul sistema economico. La parola d’ordine dell’approccio è efficacia. L’approccio didattico prescelto favorisce il trasferimento di esperienze con metodologie che alternano momenti teorici e momenti pratici, con ampio ricorso a role playing, simulazioni video registrate, analisi di casi aziendali, project work, con la soluzione di problemi concreti che ognuno incontra quotidianamente nella pratica sociale e d’impresa.

 
 3. SOCIALE
Riunione del comitato di pilotaggio per il progetto. L’incontro si terrà il giorno 9 giugno a Périn, in Bretagna, presso la Camera dell’Agricoltura di Cote d’Amour, partner francese
Primo appuntamento per Donne e Territorio
 
 

Prima riunione del comitato di pilotaggio per il progetto Donne e Territorio: la gestione dello sviluppo sostenibile. L’incontro si terrà il giorno 9 giugno a Périn, in Bretagna, presso la Camera dell’Agricoltura di Cote d’Amour, partner francese del progetto. Esportare l’esperienza di Eurobic Toscana Sud nella creazione di reti di donne imprenditrici nel turismo ed agricoltura alla Camera dell’Agricoltura di Cote d’Amour, in Bretagna. Questo è l’obiettivo del programma presentato da Eurobic insieme all’associazione Cipatt Sviluppo Rurale Siena alla Regione Toscana, sul fondo sociale europeo, che ha ricevuto un finanziamento di 125.000 Euro. La finalità è quella di creare un’unica rete tra le donne imprenditrici agricole del territorio della provincia di Siena e le donne imprenditrici agricole francesi, al fine di mettere in atto progetti di cooperazione, fino ad arrivare alla definizione di protocolli di intesa per il coinvolgimento delle istituzioni al consolidamento e sviluppo della rete transnazionale. L’Eurobic ha maturato importanti esperienze in questo settore. Ne sono esempi il progetto Donne in Val d‘Orcia e il progetto La rete delle donne in Val di Merse “Le Turiste”. Un modello di lavoro e dei risultati da esportare all’estero. Il progetto prevede di implementare e migliorare le prassi in essere nei paesi partner, condividendo modelli transnazionali, esperienze, opinioni e metodologie. Si articolerà in un periodo di 12 mesi, ed è sostenuto dalla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Siena, dall’Associazione Donne in Campo Toscana, dalla Confederazione Italiana Agricoltori di Siena. Eurobic Toscana Sud svolgerà il ruolo di promotore del progetto, si occuperà della gestione, predisporrà gli strumenti ad uso dei partner, avvierà la fase operativa. L’associazione CIPAAT SR Siena coadiuverà l’Eurobic nella gestione del progetto stante la sua rete di relazioni tanto sul territorio senese quanto a livello regionale. La Chambre de l’Agricolture Cote d’Armor, in particolare, oltre alla fase di studio preliminare, si occuperà della organizzazione dei focus group locali.

 
 4. SVILUPPO
Eurobic cura la segreteria organizzati dell’iniziativa sviluppata dalla Lega delle Autonomie Locali. Il primo appuntamento, il 15 giugno
Ciclo di seminari per i nuovi amministratori della provincia di Siena
 


 

Una serie di seminari per i nuovi amministratori della provincia di Siena. Il Bic ha infatti l’incarico per conto della Lega delle Autonomie Locali di sviluppare la segreteria organizzativa. L’iniziativa è rivolta agli amministratori neo eletti (sindaci, assessori, consiglieri). L’obiettivo è quello di offrire agli eletti e ai decisori delle Terre di Siena un momento di confronto e aggiornamento sulle innovazioni e sugli standard di un’azione pubblica che si evolve con estrema rapidità. Questo ciclo di incontri è infatti inteso come la costruzione di luoghi di incontro e di confronto in cui apprendere, rielaborare e collaborare al miglioramento dello sviluppo locale. Mai come in questo periodo storico gli amministratori si trovano, sempre più spesso, a fronteggiare problemi ed emergenze in tempi rapidi e con meno supporti, anche in termini di risorse umane. Risulta quindi importante creare iniziative a sostegno di chi deve guidare e gestire la Pubblica Amministrazione. Si inizia il 25 giugno 2009. Dalle 15.30 alle 18.30, presso l’auditorium della Confesercenti, in Strada Statale 73 levante 10 a Siena, si terrà il primo seminario che si focalizzerà sulle tecniche di apprendimento di logiche e strumenti che permetteranno ai nuovi amministratori di affrontare, in modo efficace ed innovativo la gestione degli enti locali. Tra le tematiche in programma verranno affrontati lo status dell’amministratore locale, la ripartizione delle competenze fra i diversi organi, la distinzione tra indirizzo politico e attività gestionale, la programmazione, regolazione e controllo degli organi elettivi, il modello teorico-pratico per l’attività degli organi collegiali elettivi e le opportunità del diritto comparato degli enti locali per ottimizzare l’attività di indirizzo e controllo. La lezione sarà tenuta da Giulio Nardi, segretario comunale

 
 5. FORMAZIONE
La nuova proposta formativa della Provincia di Siena realizzata da Eurobic
Tecnico qualificato per i sistemi di automazione: il bando è prorogato fino ad agosto
 


 

È ancora possibile iscriversi al corso per diventare tecnici qualificati per i sistemi di automazione. Il bando infatti è stato prorogato fino al 31 agosto. Il percorso di formazione nasce da una proposta della Provincia di Siena ed è realizzata da Eurobic Toscana Sud. Il tecnico per i sistemi di automazione è un professionista che opera nel settore della fabbricazione di macchine a controllo automatico. Sviluppa software applicativi di automazione, gestisce PC e terminali, individuali o in rete, per la realizzazione degli automatismi. Progetta e gestisce protocolli di interfacciamento tra presidi elettronici e centri di lavorazione, implementa le applicazioni e il controllo.
Le domande potranno essere presentate fino al 31 agosto prossimo. Il percorso formativo è realizzato in attuazione del Piano di Intervento della Formazione Professionale della Provincia di Siena per l'anno 2008, realizzato con il concorso finanziario dell'Unione Europea, del Ministero del Lavoro,  della Salute  e delle Politiche Sociali e della Regione Toscana. Il corso si articolerà su un arco di 600 ore, di cui 300 ore di stage,  per 12 allievi di cui 6 donne e 2 over 45. 
Le conoscenze del tecnico qualificato per i sistemi di automazione spaziano dall’elettrotecnica all’elettronica, la logistica industriale, i processi produttivi, l’informatica di base, l’architettura dei sistemi di controllo, i linguaggi di programmazione scientifici, le tipologie degli automatismi, robotica e flessibilità. Gli sbocchi occupazionali sono rivolti all’impresa manifatturiera. Durante il corso saranno sviluppate competenze legate allo sviluppo dei software applicativo di automazione, la gestione dei PC. Altre materie di studio saranno la progettazione e gestione dei protocolli di interfacciamento tra presidi elettronici e centri di lavorazione, l’implementazione delle applicazioni e controllo. Si approfondiranno anche i temi legati ai rapporti interpersonali e i livelli di responsabilità. La domanda dovrà essere inviata a mezzo raccomandata A/R a Eurobic Toscana Sud spa, sede di Poggibonsi Loc. Salceto, 121 (SI), o consegnata direttamente presso gli uffici e le sedi Eurobic Toscana Sud Spa. I moduli d’iscrizione sono reperibili presso Eurobic (dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00) così come sul sito www.impiego.provincia.siena.it, alle voci cerc@corsi e bandi, oppure presso i Centri per l’impiego della Provincia di Siena. Prima dell’avvio del corso sarà effettuata una selezione attraverso colloquio e test scritto.



www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall’articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all’indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news