NEWSLETTER - Anno 5 N° 01 - 27.01.2010
1. SVILUPPO
Il progetto di cui Eurobic è partner
Finanziato la costituzione del polo delle energie rinnovabili
 


 

Ha ricevuto il finanziamento dalla Regione Toscana il progetto per la realizzazione dello studio di fattibilità per la costituzione di un polo di innovazione nel settore delle energie rinnovabili, di cui è partner Eurobic Toscana Sud. L’obiettivo è la costituzione di un centro di competenza di livello regionale nel settore delle energie rinnovabili. Tale polo si occuperà del trasferimento tecnologico allo scopo di rafforzare le relazioni tra sistema della ricerca ed impresa. Tutto questo allo scopo di incrementare la capacità di innovazione, la competitività e il cambiamento strutturale del tessuto produttivo toscano. In particolare tale polo si occuperà dei settori collegati al fotovoltaico, mini-eolico, geotermico, idrogeno, al risparmio energetico con la domotica residenziale e la geotermia. La finalità è quella di rendere il polo una delle infrastrutture regionali dell’innovazione un punto di riferimento per aziende e centri di ricerca nell’ambito del settore delle energie rinnovabili al fine di facilitare l’interazione e lo scambio di conoscenze, sia in riferimento al trasferimento tecnologico che alla formazione degli operatori del settore, capace di confrontarsi con realtà analoghe europee (collegamento con i progetti di cooperazione europea). La fase attuale vede i partner confrontarsi con gli enti del territorio per verificare quali siano gli ambiti di ricerca di maggiore interesse per il territorio. Ad un campione di imprese verrà somministrato un questionario relativo al fabbisogno di innovazione/trasferimento tecnologico. Allo stesso tempo i partner si occuperanno della definizione della struttura e della governance del futuro polo. Sono partner del progetto, insieme ad Eurobic, il Co.Svi.G. srl (capofila), Tinnova – Azienda speciale delle Camere di Commercio di Firenze e Prato, il Consorzio Polo Tecnologico della Magona, la Fondazione per il clima e la sostenibilità.

 
 2. FORMAZIONE
Un progetto della Provincia di Siena realizzato tramite l’Agenzia Provinciale per lo Sviluppo Locale, in collaborazione con Eurobic e le altre associazioni di categoria a partire dal 3 febbraio 2010
Gli Incontri dell’Accademia di Palazzo al Piano per imparare a raccontare le Terre di Siena
 
 

Tornano gli incontri dell’Accademia a partire dal 3 febbraio 2010. Seminari, visite di studio e corsi dedicati agli operatori turistici della Provincia di Siena per un totale di 13 appuntamenti che si svolgeranno tra Siena, Valdelsa, Valdorcia, Valdichiana, Amiata, Chianti. L’obiettivo è quello di sensibilizzare gli imprenditori del turismo per potenziare l’offerta di qualità delle Terre di Siena. Altro obiettivo, sollecitare gli operatori ad allineare le proprie competenze con le strategie di marketing territoriale delle amministrazioni locali. In questo modo si vuole comunicare al meglio lo spirito del territorio, luoghi ed essenze, e rendere il viaggio nelle Terre di Siena un’esperienza sempre più unica. Il progetto è promosso dalla Provincia di Siena con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi, è realizzato per tramite dell’Agenzia Provinciale dello Sviluppo Locale APSLO in collaborazione con Eurobic, Confesercenti e Confcommercio. Si parte il 3 febbraio con “Strategie operative evolute per il web marketing turistico”. Già definito il calendario per seminari e corsi per il mese di febbraio, marzo e aprile. La partecipazione a tutti gli appuntamenti è gratuita. L’Accademia Palazzo al Piano, avvalendosi di professionisti di livello nazionale, svilupperà il concetto di ospitalità, soffermandosi in particolare sulla comunicazione della qualità delle Terre di Siena per trasferire agli ospiti sempre più il senso di una esperienza davvero unica che solo le emozioni che si possono vivere in questo territorio possono dare. Da questo punto di vista è sempre più importante non solo conoscere il territorio, ma saperlo raccontare al turista, con la sua storia, con i suoi prodotti, l’arte e la letteratura, le tradizioni e gli aneddoti. Sono dunque destinatari imprenditori, manager, operatori di strutture ricettive e turistiche della Provincia di Siena. Per informazioni su “Gli Incontri dell’Accademia” la segreteria organizzativa è curata da Eurobic Toscana Sud spa, in Loc. Salceto 121, 53036 Poggibonsi (tel 0577 99501, fax 0577 980217 mail palazzoalpiano@bictoscanasud.it) maggiori notizie anche sul sito www.palazzoalpiano.it. Per informazioni è possibile contattare anche Confcommercio Siena (tel. 0577248811, fax 0577 223188, e-mail palazzoalpiano@confcommercio.siena.it) e Confesercenti Siena (tel. 0577 252237, fax 0577 252261, e-mail formazione@confesercenti.siena.it)

 
 3. FORMAZIONE
Il seminario che apre il calendario degli Incontri dell’Accademia. L’appuntamento si svolgerà nell’arco di un giorno e si terrà in due edizioni a Poggibonsi, il 3 febbraio, e a Chianciano Terme il
4 febbraio
Strategie operative evolute per il web marketing turistico
 
 

Strategie operative evolute per il web marketing turistico è il seminario che apre il calendario degli Incontri dell’Accademia. Comunità virtuali, blog, forum, feed Rss rendono possibile il contatto diretto e immediato tra gli utenti. Questo seminario dunque sarà utile per conoscere internet e soprattutto per fare web marketing in maniera strategica ed efficace, usando gli strumenti più adatti per aumentare la propria visibilità. L’appuntamento si svolgerà nell’arco di un giorno e si terrà in due edizioni a Poggibonsi, il 3 febbraio, presso Eurobic Toscana Sud, in loc. Salceto, e a Chianciano Terme il 4 febbraio nella sala polivalente di via Dante. In entrambe le giornate, alle 9,30 registrazione partecipanti, alle 10 saluto della Provincia di Siena, alle 10,15 la presentazione del nuovo portale www.terresiena.it a cura delle Apt senesi per illustrare contenuti e opportunità. Alle 11,45 Alfredo Monetti, esperto in Marketing e Comunicazione per il Turismo e l’ospitalità, terrà la lezione incentrata su “Web marketing e turismo. Come e perché”. Così saranno illustrate le diverse forme di web advertising, come fare pubblicità con i programmi di affiliazione, le aziende gestrici di multiaffiliazioni, e le concessionarie di pubblicità on line. Si parlerà anche di Viral marketing e Travel 2.0. Nel pomeriggio, alla ripresa dei lavori, “Social Media & Turismo”, l’attenzione sarà incentrata sul futuro delle prenotazioni turistiche, sulla crescita del passaparola positivo attraverso i social network, sulla promozione dell’azienda nel web strutturando proposte convincenti.

 
 4. FORMAZIONE
Il seminario, della durata di un giorno, che si svolgerà in due edizioni a Siena, martedì 9 marzo 2010, e in Amiata, ad Abbadia San Salvatore, mercoledì 24 marzo 2010
Event Marketing, utilizzare i grandi eventi per promuovere se stessi
 

 

Event Marketing, utilizzare i grandi eventi per promuovere se stessi e il territorio. E’ il titolo del seminario, della durata di un giorno, che si svolgerà in due edizioni a Siena e in Amiata, con cui prosegue il calendario degli Incontri dell’Accademia. L’organizzazione di grandi eventi culturali è uno degli elementi centrali per il marketing territoriale. Una tipologia di turismo in grande crescita negli ultimi anni. In questo senso questo seminario vuole approfondire le tematiche legate all’event turism, ossia al turismo correlato all’offerta di eventi. Presentare le linee guida dell’amministrazione provinciale e gli strumenti pratici ed operativi per trarre beneficio dai grandi eventi, adeguando la propria struttura in queste occasioni, sono gli altri obiettivi. L’appuntamento è a Siena per martedì 9 marzo 2010 presso la Confcommercio, in via Dei Termini 32, e ad Abbadia San Salvatore, mercoledì 24 marzo 2010, presso Eurobic Toscana Sud in via Hamman 98. In entrambe le giornate, alle 9,30, registrazione dei partecipanti, alle 10 il saluto della Provincia di Siena e alle 10,15 Marco Gualtieri, amministratore delegato della società strumentale della Fondazione MPS Vernice Progetti Culturali, si soffermerà sulla programmazione degli eventi in Provincia di Siena, sulle linee guida ed eventi in calendario nel 2010- 2011. Gualtieri parlerà del grande evento come strumento per lo sviluppo del territorio e del suo tessuto imprenditoriale nonché di Vernice Progetti e della programmazione e la diffusione dei grandi eventi. Nel pomeriggio, a cura delle Apt senesi, l’attenzione si focalizzerà sulla programmazione e promozione dei grandi eventi culturali e il marketing turistico. In questo contesto si approfondiranno i grandi eventi come occasione di promozione integrata di una destinazione e il ruolo degli operatori turistici privati nella promozione degli eventi, accoglienza e servizi ai clienti durante l’evento

 
 5. FORMAZIONE
Questo è il risultato del corso di formazione, che si è concluso da poco, organizzato da Eurobic Toscana Sud, finanziato dall’amministrazione provinciale di Siena con il contributo del Fondo Sociale Europeo
Dodici nuovi specializzati in management delle strutture turistiche alberghiere
 

 

Sono dodici i nuovi specializzati in management delle strutture turistico-alberghiere. Questo è il risultato del corso di formazione, organizzato da Eurobic Toscana Sud, che si è concluso da poco. Gli esami di specializzazione infatti si sono tenuti il 9 e 10 dicembre scorsi. Lunedì 18 Gennaio 2010, presso la sede di Eurobic a Poggibonsi, evento di chiusura del percorso formativo con riflessioni sui buoni risultati e consegna attestati di specializzazione. Sono stati presenti il vicesindaco di Poggibonsi, Angelo Minutella, i partner e sostenitori, i tutor e i rappresentati delle aziende ospitanti nonché i docenti del corso. Il corso è stato finanziato dalla Provincia di Siena con il contributo del Fondo Sociale Europeo. Le lezioni si sono sviluppate su un arco di 440 ore, con 230 ore di aula e 210 stage che si sono tenuti presso Hotel Garden-Siena, Hotel Semifonte-Barberino Val d’Elsa, Borgo al Cerro-Casole d’Elsa, Molino dei Foci-San Gimignano, Resort Poggio alla Sala-Montepulciano, Hotel Italia- Siena, Hotel Villa Liberty-Siena, Micagi Srl-Firenze, Antico Uliveto-Monteriggioni, Nh Hotel-Siena, Azienda agricola San Fabiano Calcinaia-San Gimignano. Il percorso di formazione si è presentato come un approfondimento delle competenze già possedute dagli operatori di gestione delle strutture turistiche. Il profilo di partenza e di riferimento è quello riconosciuto dalla Regione Toscana col titolo di Tecnico Qualificato nella Gestione d’Imprese Turistico/Alberghiere. Un professionista che opera nel settore di alberghi, ristoranti, agriturismo, bed&brekfast e altre strutture di accoglienza, che organizza l'attività di un'azienda turistica, dalla gestione amministrativa, l'organizzazione interna dei servizi, compresi gli aspetti di ricezione turistica e di promozione dell'offerta ricettiva specifica. Sa quindi operare assumendo le responsabilità connesse al ruolo tecnico che svolge, compreso l'aggiornamento e l'eventuale collaborazione con gli altri professionisti, sia interni alla struttura sia dislocati presso le agenzie territorio di promozione turistica, così da saldare l'azienda per la quale lavora al più ampio contesto dell'offerta turistica locale, nazionale e internazionale.

 
 6. FORMAZIONE
Si è concluso il corso gratuito realizzato da Eurobic Toscana Sud e finanziato dall’amministrazione provinciale di Siena con il contributo del Fondo Sociale Europeo
Quindici nuovi assistenti di base
 

 

Sono 15 le nuove assistenti di base formate grazie al corso gratuito realizzato da Eurobic Toscana Sud e finanziato dall’amministrazione provinciale di Siena con il contributo del Fondo Sociale Europeo. Il 27 gennaio, alle 16 presso Eurobic, l’evento di chiusura del corso con la consegna degli attestati di qualifica. Le nuove “assistenti di base” sono Patrizia Becatti, Sabrina Carpino, Giulia Centorbi, Aminata Diaw, Aurelia Maria Lai, Elena Landi, Caterina Florio, Ivana Maremmi, Teresa Papale, Ariana Peculi, Maura Pineschi, Emilia Romano, Lidania Sestini, Maria Rita Tartaro, Loriana Tumino. Presenti alla consegna degli attestati il sindaco di Poggibonsi, l’assessore alla Pari Opportunità del Comune di Poggibonsi e Responsabile Centro Pari Opportunità Val d’Elsa Bianca D’Amato, ed un rappresentante della Provincia di Siena. L’addetto all’assistenza di base è un operatore che possiede un’adeguata preparazione professionale. Svolge attività prevalentemente nell'assistenza diretta e di cura dell'ambiente di vita dell'utente nelle strutture residenziali. Opera in collegamento con i servizi e con le risorse sociali per favorire l'autonomia dell'utente nel rispetto della sua autodeterminazione. Ha inoltre conoscenze diversificate nell’ambito socio-sanitario e in quello applicativo. È in grado di affrontare situazioni di bisogno mediante assistenza qualificata. Sa analizzare una situazione e individuare le problematiche principali, proporre soluzioni, conoscere l’organizzazione della struttura in cui opera, adeguare le proprie mansioni alle necessità contingenti, gestire positivamente le relazioni interpersonali. Inoltre, l’assistente di base lavora in equipe, si relaziona con l’utente e la sua famiglia, comunicando le attività di assistenza quotidiane. E’ in grado di partecipare all’accoglienza dell’utente per assicurare una puntuale informazione sui servizi. Sa gestire i rapporti interpersonali a monte e a valle e con livelli di responsabilità. Il corso, che si è tenuto a Poggibonsi da aprile a dicembre 2009, si è svolto su un arco di 600 ore, di cui 310 in aula e 290 di stage. Gli esami di qualifica si sono tenuti il 15 e 16 dicembre scorsi. Gli stage sono stati ospitati dalle strutture residenziali della Val d’Elsa, Siena e Certaldo, da Centri diurni di Socializzazione, Anffas, Servizio domiciliare

 
 7. SVILUPPO
Rispetto ambientale e applicazione della direttiva europea IPPC: è il tema dell’indagine svolta presso gli enti della Toscana. L’82% delle autorizzazioni è già stata concessa. 23 sono le aziende che hanno fatto domanda in Provincia di Siena
Lotta all’inquinamento: richiesta l’Autorizzazione Integrata Ambientale da 372 aziende in Toscana
 

 

Sono 372 le aziende in tutta la regione Toscana che hanno fatto domanda per avere l’Autorizzazione Integrata Ambientale come previsto dalla direttiva europea IPPC per la lotta all’inquinamento. 23 sono le aziende presenti in Provincia di Siena. L’82% delle autorizzazioni è già stato rilasciato. Sono questi i primi risultati che emergono dalla ricerca a cui partecipa Eurobic Toscana Sud all’interno del progetto europeo MED-IPPC- NET, di cui sono partner quattro paesi mediterranei: Grecia, Italia, Slovenia, Spagna. La Scuola Sant’Anna di Pisa è partner e referente scientifico. Cinque sono i settori chiave dell’industria studiati in Toscana e negli altri paesi partner del progetto: impianti termici, ceramica, discariche, industria cartaria e trattamenti delle superfici. La direttiva europea IPPC prevede specifici elementi per la prevenzione e il controllo dell’inquinamento. Tra questi, il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, obbligatoria per alcune tipologie di aziende. L’obiettivo del progetto MED-IPPC NET è quello di identificare aspetti chiave nell’implementazione della direttiva europea IPPC e definire criteri comuni in tutte le regioni mediterranee stabilire per migliorarne l’applicazione. La ricerca in questa fase è partita dagli enti locali. I dati emersi nascono dalla verifica incrociata tra data base del Ministero e degli enti locali interessati, che al momento sono stati le 10 province toscane, la Regione e il Circondario Empolese-Valdelsa. E’ in fase di conclusione la verifica nelle province di Arezzo, Grosseto e Livorno. L’indagine ha riguardato anche aspetti legislativi, relativi alle leggi nazionali e regionali che hanno implementato la direttiva comunitaria, nonché aspetti amministrativi, relativi alle procedure per il rilascio dei documenti previsti dalla direttiva comunitaria, e aspetti tecnici, relativi ai documenti rilasciati dalle pubbliche amministrazioni nei confronti delle imprese che esercitano attività produttive di vario tipo soggette alla direttiva IPPC. Questi sono stati gli argomenti oggetto dell’indagine svolta anche verso gli enti coinvolti in Toscana. In questo modo, a lavoro di analisi concluso, si metteranno in luce eventuali differenze nelle applicazioni di legge tra i vari paesi mediterranei che partecipano al progetto, ma anche le eventuali differenze nelle procedure amministrative che vengono applicate. Domande e verifiche si sono concentrate anche sull’efficacia della direttiva, delle Autorizzazioni Integrate Ambientali e sulla possibile integrazione con altre strategie per la lotta all’inquinamento. La direttiva IPPC, per fare un esempio, riguarda solo le grandi imprese, mentre oltre l’80% delle aziende dei paesi mediterranei coinvolti nel progetto ha dimensioni piccole e medie.

 
 8. SOCIALE
Il progetto europeo infatti si dà appuntamento per giovedì 28 gennaio, alle 9.30, presso l’Auditorium della Regione Emilia-Romagna a Bologna
Nuovo appuntamento per Europa spa
 

 

Nuovo appuntamento per Europa spa. Il progetto europeo infatti si dà appuntamento per giovedì 28 gennaio, alle 9.30, presso l’Auditorium della Regione Emilia-Romagna a Bologna. Qui si terrà il cantiere di confronto e dialogo sul tema “La Partecipazione delle Persone in Povertà”. “Europa s.p.a. – Strumenti di partecipazione attiva nell’Europa del XXI secolo” è cofinanziato dalla Commissione Europea ed ha come fine ultimo quello di promuovere il dibattito sull’inclusione sociale. Il progetto si impegna a supportare il Mac/inclusione (Metodo Aperto di Coordinamento). Sono partner Eurobic Toscana Sud (capofila), Associazione Asc Europa, Associazione Straligut Centro Studi Erasmo, Cesvot Lazio, Cilap Epn Italia,Città di Catanzaro, Comune di Prato, Comunità Capodarco di Roma,Comunità Montana Amiata Val d’Orcia, Cooperativa Valdoccco, Co. Ri. Ss Iress, Provincia di Roma, Provincia di Torino, Regione Emilia Romagna, Regione Lazio. L’appuntamento del 28 gennaio vede in programma dalle 10 alle 11.30 “La partecipazione nella programmazione e realizzazione dei servizi territoriali”, coordinerà Nicoletta Teodosi, Cilap Eapn Italia. La presentazione del progetto Europa spa sarà curata da Serena Cesarini Sforza, Eurobic Toscana Sud. Quindi si parlerà dei risultati dei pre-cantieri, delle raccomandazioni e proposte emerse. In questo senso è prevista “La presentazione della partecipazione alla realizzazione dei servizi ed interventi” nella relazione di Mauro Rigoni, Coop. La Strada. E’ inoltre in programma la “Partecipazione alla programmazione dei servizi ed interventi” presentato da Luca de Paoli, Forum Provinciale del Terzo Settore, Bologna. Dalle 12 alle 13, confronto tra i diversi attori pubblici e privati su come le istituzioni possono incentivare la partecipazione delle persone in povertà. Il dibattito sarà moderato da Marisa Anconelli, IRESS. Andrea Stuppini, Servizio Politiche per l’Accoglienza e l’integrazione sociale, Regione Emilia-Romagna parlerà delle “Politiche della Regione Emilia-Romagna a contrasto di povertà ed esclusione sociale”. Antonio Floridia, Politiche per la partecipazione Regione Toscana, tratterà il tema “Il diritto alla partecipazione”. Saranno inoltre presentati i cantieri “Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini” a cura di Mariangela Giusti, Responsabile Ufficio Pari Opportunità, Comune di Prato, e “Rom a Roma: politiche contro le discriminazioni” a cura di Massimo Crucioli, Comunità Capodarco di Roma. Infine, il cantiere “La partecipazione in Francia” con Elmi Mahamoud-Hassan, Associazione La Parole du Citoyen. Dalle 14.30 alle 16, “2010 Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale”. In questo senso si parlerà del programma di Eapn e delle attività del Cilap per l’anno europeo con Nicoletta Teodosi, Cilap Eapn Italia. Saranno illustrate anche le attività in Europa del progetto “Persone in Povertà per il 2010” con Geneviève Colinet Dubois, Armée du salut



www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall’articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all’indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news