NEWSLETTER - Anno 5 N° 02 - 22.02.2010
1. FORMAZIONE
Per partecipare occorre inviare domanda ad Eurobic entro il 10 marzo 2010
Il mio sito internet: il corso di informatica con workshop esperenziale
 


 

“Il mio sito internet” è il corso di informatica con workshop esperenziale dedicato agli operatori turistici della provincia di Siena per qualificare e strutturare al meglio il sito web. Continua dunque l’appuntamento con l’alta formazione dedicata agli imprenditori del turismo. Seminari, visite di studio e corsi per un totale di 13 appuntamenti che si svolgono tra Siena, Valdelsa, Valdorcia, Valdichiana, Amiata, Chianti. L’obiettivo è quello di sensibilizzare chi lavora nel turismo per potenziare l’offerta di qualità delle Terre di Siena. “Il mio sito internet” avrà una durata di 12 ore strutturate in 3 lezioni di 4 ore l’una, si svolgerà in quattro edizioni presso laboratori di informatica attrezzati a Siena, Poggibonsi e Chianciano Terme tra marzo e aprile 2010. Per partecipare occorre inviare domanda ad Eurobic entro mercoledì 10 marzo. Il sito web oggi non è più solo una vetrina, ma deve offrire anche servizi e metodi per catturare l’attenzione e vendere di più. Per cui occorre sostenere gli operatori nel qualificare i propri siti. Da qui nasce il corso. Le lezioni saranno tenute da Maria Grazia Florido, esperta in Comunicazione, Pubblicità, Marketing. Affronteranno temi quali vantaggi e obiettivi del fare un sito internet, il futuro di internet con Web 2.0, Viral marketing, Pay Pal – pagamenti sicuri. Si parlerà anche della differenza tra Blog e Forum, dei passi per la costruzione di un sito a partire dall’analisi dell’azienda, delle domande da porsi e delle strategie da affrontare. Sarà approfondito anche il tema della comunicazione con la valutazione del target e le valutazioni di marketing operativo. Saranno inoltre affrontanti i temi legati alla strutturazione dell’albero di navigazione e alla operatività nonché alla costruzione del sito. Chiaramente non mancherà il capitolo testi: come e cosa scrivere. Ognuno dei quattro corsi è riservato a 15 persone che siano titolari, soci, dipendenti, collaboratori di strutture turistiche ricettive, ristoranti – autorizzati con regolare licenza - e operatori del settore turismo, collocati in provincia di Siena. Sulla base delle domande, da consegnare ad Eurobic Toscana Sud entro le 12 del 10 marzo (non farà fede la data del timbro postale), sarà effettuata una selezione per soli titoli. La partecipazione a tutti gli appuntamenti è gratuita. Il progetto Incontri dell’Accademia è promosso dalla Provincia di Siena con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi, è realizzato per tramite dell’Agenzia Provinciale dello Sviluppo Locale APSLO in collaborazione con Eurobic, Confesercenti e Confcommercio. Per informazioni, la segreteria organizzativa è curata da Eurobic Toscana Sud spa, in Loc. Salceto 121, 53036 Poggibonsi (Siena), è possibile telefonare al numero 0577 99501, oppure mandare un fax allo 0577 980217 e scrivere una mail all’indirizzo palazzoalpiano@bictoscanasud.it, maggiori notizie anche sul sito www.palazzoalpiano.it. Per informazioni è possibile contattare anche Confcommercio Siena (tel. 0577248811, fax 0577 223188, e-mail palazzoalpiano@confcommercio.siena.it) e Confesercenti Siena (tel. 0577 252237, fax 0577 252261, e-mail formazione@confesercenti.siena.it).

 
 2. FORMAZIONE
Il seminario, della durata di un giorno, che si svolgerà in due edizioni a Siena, martedì 9 marzo 2010, e in Amiata, ad Abbadia San Salvatore, mercoledì 24 marzo 2010
Event Marketing, utilizzare i grandi eventi per promuovere se stessi
 
 

Event Marketing, utilizzare i grandi eventi per promuovere se stessi e il territorio. E’ il titolo del seminario, della durata di un giorno, che si svolgerà in due edizioni a Siena e in Amiata, con cui prosegue il calendario degli Incontri dell’Accademia. L’organizzazione di grandi eventi culturali è uno degli elementi centrali per il marketing territoriale. Una tipologia di turismo in grande crescita negli ultimi anni. In questo senso questo seminario vuole approfondire le tematiche legate all’event turism, ossia al turismo correlato all’offerta di eventi. Presentare le linee guida dell’amministrazione provinciale e gli strumenti pratici ed operativi per trarre beneficio dai grandi eventi, adeguando la propria struttura in queste occasioni, sono gli altri obiettivi. L’appuntamento è a Siena per martedì 9 marzo 2010 presso la Confcommercio, in via Dei Termini 32, e ad Abbadia San Salvatore, mercoledì 24 marzo 2010, presso Eurobic Toscana Sud in via Hamman 98. In entrambe le giornate, alle 9,30, registrazione dei partecipanti, alle 10 il saluto della Provincia di Siena e alle 10,15 Marco Gualtieri, amministratore delegato della società strumentale della Fondazione MPS Vernice Progetti Culturali, si soffermerà sulla programmazione degli eventi in Provincia di Siena, sulle linee guida ed eventi in calendario nel 2010- 2011. Gualtieri parlerà del grande evento come strumento per lo sviluppo del territorio e del suo tessuto imprenditoriale nonché di Vernice Progetti e della programmazione e la diffusione dei grandi eventi. Nel pomeriggio, a cura delle Apt senesi, l’attenzione si focalizzerà sulla programmazione e promozione dei grandi eventi culturali e il marketing turistico. In questo contesto si approfondiranno i grandi eventi come occasione di promozione integrata di una destinazione e il ruolo degli operatori turistici privati nella promozione degli eventi, accoglienza e servizi ai clienti durante l’evento

 
 3. FORMAZIONE
Continua il calendario degli Incontri dell’Accademia. Il seminario si terrà in un solo giorno e si svolgerà in due edizioni, in Val d’Orcia, a San Quirico d’Orcia mercoledì 17 marzo, e nel Chianti, a Radda in Chianti, mercoledì 14 aprile
Raccontare lo spirito del territorio: luoghi, essenze, storie, sapori nell’immaginario del turista
 
 

Raccontare lo spirito del territorio: luoghi, essenze, storie, sapori nell’immaginario del turista. E’ questo il titolo dell’ultimo dei tre seminari previsti degli Incontri dell’Accademia che, come gli altri, si terrà in un solo giorno e si svolgerà in due edizioni, in Val d’Orcia e nel Chianti. Prosegue così l’appuntamento con l’alta formazione dedicata agli operatori turistici. Il seminario in programma vuole far acquisire maggiore consapevolezza dell’eccellenza delle Terre di Siena agli operatori, per contestualizzare la propria attività e raccontare il territorio. Il concetto chiave da cui si parte è quello del bisogno della vacanza come esperienza. Conoscere al meglio il territorio è presupposto per saperlo raccontare, ma è importante anche conoscere le metodologie della narrazione. Le sedi del seminario sono San Quirico d’Orcia, mercoledì 17 marzo 2010, presso la Sala A. Magno, Palazzo Chigi-Zondadari, in piazza Chigi 2, e Radda in Chianti, mercoledì 14 aprile presso My Hotel, in loc. La Calvana 138. In entrambi i casi si parte alle 9.30 con la registrazione dei partecipanti, alle 10 saluto della Provincia di Siena e alle 10,15 Alessandro Tortelli, esperto del settore turismo e socio ordinario di AIEST, Associazione Internazionale Esperti Scientifici del Turismo, parlerà del marketing territoriale integrato. Saranno illustrati i concetti chiave: l’idea del viaggio come bisogno di condurre un’esperienza, il turista come homo ludens orientato al gioco e alla ricerca continua di emozioni e gratificazioni. Nel pomeriggio Alessandro Falassi, antropologo e professore presso l’Università per Stranieri di Siena, illustrerà come accogliere, cullare, incuriosire e stupire il turista con racconti meravigliosi. Falassi si soffermerà anche sulla dimensione narrativa del racconto, su come esprimere l’esperienza con aneddoti, tradizioni, storie, eventi, valorizzando il ricordo.

 
 4. SVILUPPO
Piante aromatiche e officinali ad uso cosmetico, alimentare curativo, prodotti lattiero caseario, frutta e verdura, miele e apicoltura, carne. L’obiettivo, rafforzare la capacità d’innovazione a partire dalla messa in rete delle piccole imprese agro-alimentari nella “Filiera degli aromi e dei sapori del Mediterraneo”
Mediss: ecco le filiere su cui si concentra l’azione del progetto europeo
 

 

Piante aromatiche e officinali ad uso cosmetico, alimentare curativo, prodotti lattiero caseario, frutta e verdura, miele e apicoltura, carne. Sono queste le filiere di interesse selezionate dai partner di Mediss, il progetto di cui fa parte anche Eurobic Toscana Sud, che ha ricevuto il contributo della Commissione Europea nell’ambito del programma MED per un valore complessivo di 1milione e 700mila euro. L’obiettivo del progetto è quello di rafforzare la capacità d’innovazione a partire dalla messa in rete delle piccole imprese agro-alimentari nella “Filiera degli aromi e dei sapori del Mediterraneo” (piante aromatiche, medicinali, profumi, cosmetici, prodotti agro alimentari). Partendo dalle esperienze e dalle eccellenze dei territori si attiverà uno scambio di competenze da una filiera all’altra, da un territorio all’altro, fino ad arrivare all’elaborazione ed implementazione di progetti innovativi. Attualmente è in fase di conclusione il quadro conoscitivo generale per migliorare la conoscenza reciproca dei territori coinvolti. E’ compito del lavoro svolto identificare gli attori, le relazioni, le organizzazioni e i loro bisogni di innovazione, individuando le tematiche di interesse comune tra le filiere territoriali e attivando azioni volte a favorire lo sviluppo di progetti innovativi. Tutto questo in una ottica di rete, condividendo e mettendo in rete i mezzi scientifici e tecnici, nonché gli strumenti di ricerca e sviluppo, presenti nei territori coinvolti nel progetto. Ogni partner, infatti, proporrà temi di approfondimento, innovativi per i diversi settori protagonisti. I francesi, ad esempio, stanno lavorando su una proposta relativa allo zafferano e non a caso saranno a San Gimignano a marzo per conoscere l’esperienza di questa realtà. Il progetto Mediss vede capofila l’Università dei Sapori e degli Aromi della Provenza e si svilupperà su un arco di tre anni. Il budget previsto per le azioni di Eurobic è di 310.000 Euro. Sono partner del progetto, inoltre, ONIPPAM, l’associazione nazionale francese che riunisce le professioni legate a piante aromatiche e medicinali e ai profumi, l’Agenzia di Sviluppo di Moura Alentejo in Portogallo, AGENFORM Agenzia dei servizi formativi per la Provincia di Cuneo, l’Università di Catania.

 
 5. FORMAZIONE
Questo è il risultato del corso di formazione, che si è concluso da poco, organizzato da Eurobic Toscana Sud, finanziato dall’amministrazione provinciale di Siena con il contributo del Fondo Sociale Europeo
Dalla piante aromatiche, la tisana della Val d’Orcia
 

 

Parte il progetto pilota per la costruzione della filiera delle piante aromatiche in Val d’Orcia dalla coltivazione al prodotto finito. L’idea è quella di partire con la coltivazione di un melange di piante scelte in base alla specifiche caratteristiche dei terreni per ottenere “La tisana della Val d’Orcia”. Ci sono già aziende agricole pronte a sperimentare la coltivazione di piante aromatiche, esperti erboristi e agronomi che forniscono assistenza tecnica, laboratori per l’essiccamento, la trasformazione ed il confezionamento dei prodotti finiti, associazione di categoria ed enti pubblici a sostegno. Questi i risultati raggiunti con il progetto MEDISS attraverso il quale è stata portata avanti una importante attività di animazione territoriale volta ad individuare in val d’Orcia gli attori della filiera delle piante aromatiche. L’analisi effettuata ha evidenziato la presenza di tutti gli elementi necessari allo sviluppo di un settore ad alta potenzialità di crescita, alto valore aggiunto e sostenibile a livello ambientale, adeguato alle caratteristiche di eccellenza paesaggistica e culturale della Val d’Orcia. Eurobic Toscana Sud promuove e coordina questo progetto che ad oggi ha come protagoniste cinque aziende agricole, Az. Agricola San Savino, Podere Santa Francesca, Az. Agricola Fe’ Daniela, Az. Agricola Carturani, azienda agroalimentare Belladonna, sostenute dall’associazione CIPAAT SR di Siena e dai Comuni di Radicofani e San Quirico. Il nucleo base di partecipanti è destinato ad allargarsi ad altre istituzioni pubbliche che hanno già manifestato interesse per l’iniziativa, all’apporto di esperienze e know how dei partner provenzali del progetto MEDISS e speriamo all’adesione di altre aziende agricole della Val d’Orcia interessate a cogliere questa opportunità (per info contattare Eurobic).

 
 6. SVILUPPO
Il 26 febbraio dalle 9.30 presso la sede del Bic, lancio della piattaforma tecno ambientale per il settore agroalimentare del Mediterraneo. Il progetto di cooperazione MED Agroenvironmed, nell’ambito del quale viene sviluppata la piattaforma, ha l’obiettivo di promuovere lo scambio di conoscenze sull’eco-innovazione per migliorare la performance ambientale delle imprese agroalimentari
Presentazione alle imprese agroalimentari dell’opportunità rappresentata da progetto Agroenvironmed per lo sviluppo in chiave competitiva
 

 

Il 26 febbraio, nell’ambito delle attività del progetto Agroenvironmed avverrà il lancio a livello regionale della piattaforma tecno ambientale per il settore agroalimentare del Mediterraneo. La piattaforma web-based (già on-line dal sito www.agroenvironmed.eu) rappresenta un importante strumento operativo per le imprese del settore fornitrici o utilizzatrici di tecnologie eco ambientali, e best practices eco-innovative. La piattaforma riunirà enti pubblici, centri tecnologi, imprese, università delle regioni che partecipano al progetto su scala Europea. Sono partner infatti di Agroenvironmed tre autorità regionali europee: Prefecture of Florina (GR), l’Environment, Water, Town Planning And Housing Department Of Valencian Government (ES), il Regional Government For Environment Andalusia (ES). Ed ancora, sono partner cinque agenzie e istituzioni di formazione e tecnologiche, ovvero l’Istituto Andaluso di Tecnologia (ES), il National And Kapodistrian University Of Athens (GR), il Parco Scientifico e tecnologico Siciliano, Eurobic Toscana Sud, l’Agenzia regionale per l’innovazione e tecnologia Regione Puglia. Inoltre, sono partner associazioni no profit, ovvero l’Associazione Imprenditoriale Alentejo (PT) e il Critt Food Alimentary PACA (FR), ed il Centro di ricerca scientifica Bistra Ptuj (Slovenia). Il lancio, e la presentazione delle attività relative al progetto in termini di opportunità per le imprese, si terrà il 26 febbraio a partire dalle 9 presso la sala convegni di Eurobic Toscana Sud, a Poggibonsi, in occasione di una iniziativa rivolta alle aziende agroalimentari regionali che ha per tema la valorizzazione delle produzioni tipiche toscane attraverso progetti formativi e progetti di cooperazione internazionale. I comparti del settore su cui si focalizza il progetto sono: prodotti lattiero-caseari, olio, vino, frutta e vegetali e carne.

 


www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall’articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all’indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news