NEWSLETTER - N° 24 - 09.07.2007
 1. FORMAZIONE
Accademia di Palazzo al Piano, soddisfazione per la prima tranche di lavori
Con il seminario dell'11 giugno si è concluso il primo gruppo di seminari. Notevole l’interesse da parte degli operatori.
 

Un momento del seminario "La Qualità del Servizio di accoglienza" che si è svolto il 14 maggio presso la sede di Eurobic ad Abbadia San Salvatore.
  Grande interesse intorno ai quattro seminari inaugurali che hanno aperto la prima tranche di lavori nell’ambito degli ‘Incontri dell’Accademia’ di Palazzo al Piano, progetto finanziato dall’Amministrazione Provinciale di Siena e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e realizzato in collaborazione con Eurobic Toscana sud, Confcommercio e Confesercenti, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’offerta turistica. Con il seminario dell’11 giugno, dedicato all’accoglienza nei bar, si è conclusa infatti la prima fase dei lavori che si era aperta a maggio con un seminario sulla qualità del servizio di accoglienza (14 maggio) e che è proseguita poi con altri due incontri, uno sulla competitività degli alberghi (22 maggio) e l’altro sulla ristorazione e la tipicità dei prodotti locali (11 giugno). I quattro incontri erano destinati a tutti gli operatori del turismo sensibili ai concetti di qualità e di competitività, strumenti per migliorare la qualità e l’immagine della propria attività. L’obiettivo è stato quello di offrire un supporto qualificante a chi opera nel settore del turismo e dell’enogastronomia. Aspetto fondamentale per promuovere e gestire le attività turistiche nelle Terre di Siena e per affrontare le complessità del mercato mondiale.
 
 2. SVILUPPO
Successo di pubblico per Spazioinarte
La proposta del progetto che nasce dal programma di cooperazione europea gestito da Eurobic Sigma 3C.
 

Flyer di spazio in arte
  Successo di pubblico per Spazioinarte, l’happening culturale nato da Sigma 3 C. Al Santa Maria della Scala, Sala San Pio gremitissima lo scorso 19 giugno per applaudire Gianmaria Testa e Gabriele Mirabassi. Il cantautore ha catturato la platea con le atmosfere profonde e le suggestioni musicali avvolgenti. Tante le persone presenti anche all’inaugurazione di Usb Gallery e al workshop sul distretto culturale a Siena L’evento è nato dalla cooperazione europea, all’interno del progetto Sigma3C finanziato dal programma europeo Interreg III C Sud. Sigma 3C, coordinato e promosso a livello locale da Eurobic Toscana Sud. L’obiettivo è quello di sviluppare la cooperazione culturale e far crescer un dibattito su scala europea sulle politiche innovative di valorizzazione delle città. Partner europei del progetto insieme ad Eurobic Toscana Sud sono il Comune di Cordoba (Spagna), l'Università di Malta, il Comune di Kavala (Grecia) ed il Comune di Pisa. Gianmaria Testa all’interno di Spazioinarte ha presentato il nuovo album “Da questa parte del mare”. Insieme al concerto, realizzato con la collaborazione del Santa Maria della Scala e curato nei dettagli organizzativi da Elicona Servizi Culturali, Spazioinarte ha visto al Santa Maria della Scala la presentazione dell’opera Usb Gallery di Francesco Carone e Christian Posani, con la collaborazione di Valentina Tanni, critico e vicedirettore di Exibart. Si tratta di una vera e propria galleria d'arte, realizzata da due giovani artisti senesi, che è contenuta in un box di pochi centimetri con interfaccia di download Usb. Ed ancora, sempre al Santa Maria, si è parlato della possibilità di dare una forma di distretto per l’offerta culturale di Siena all’interno del workshop di presentazione di Sigma 3C, con Gianfranco Magrini, vice presidente di Eurobic e Alessio Bucciarelli, sempre per Eurobic. La cultura come occasione di sviluppo locale è stato poi il tema trattato da Maurizio Serafin, consulente. Andrea Milani, architetto, si è invece concentrato sulla nuova destinazione d’uso degli spazi architettonici nelle città d’arte, sugli allestimenti interni realizzati al Santa Maria della Scala e sulla creatività e le difficoltà dei giovani nella società odierna.
 
 3. FORMAZIONE
“Incontri dell'Accademia 2007”, attività per l’autunno
Riprenderanno nei prossimi mesi le iniziative del progetto per migliorare la qualità dell’offerta turistica.
 
  Con nuovi seminari e convegni riprenderà in autunno l’attività nell’ambito degli ‘Incontri dell’Accademia’ di Palazzo al Piano. Dopo la prima tranche di seminari riprenderanno nei prossimi mesi le iniziative finalizzate ad offrire un supporto qualificante a chi opera nel turismo e nell’enogastronomia in modo da creare le basi per affrontare adeguatamente le complessità del mercato mondiale e per promuovere e gestire al meglio le attività turistiche nelle Terre di Siena. L’attività 2007 degli ‘Incontri dell’Accademia’ ruota attorni ai nessi fra Turismo d’Arte e Turismo Sostenibile, alle loro diverse modalità di organizzazione e alle direzioni dello sviluppo di due aspetti del turismo, l’uno tradizionale, l’altro in crescita con elementi di innovazione. L'obiettivo è quello di ricollegare i due ambiti sensibilizzando gli operatori su come praticare un’accoglienza efficace e su come congegnare servizi competitivi, economicamente vantaggiosi per gli operatori e, nello stesso tempo, in sintonia con le esigenze più generali della collettività, pertanto sostenibile per il territorio. Per informazioni contattare la segreteria organizzativa di Eurobic a Poggibonsi (telefono 0577 99501, fax 0577 980217, mail a palazzoalpiano@bictoscanasud.it), Confcommercio (telefono 0577248811 e mail a palazzoalpiano@confcommercio.siena.it), Confesercenti (Fax. 0577 252261, mail a formazione@confesercenti.siena.it).
 
 4. FORMAZIONE
Eurobic ‘diploma’ 21 nuove guide turistiche
Gli attestati di frequenza sono stati consegnati il 30 maggio presso la sede in località Salceto a Poggibonsi.
 

I partecipanti al corso di aggiornamento
  Sono 21 le guide turistiche che hanno ricevuto l’attestato di frequenza al corso di aggiornamento organizzato dall’Eurobic e realizzato con il concorso finanziario dell'Unione Europea, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Regione Toscana. La cerimonia di consegna si è tenuta a Poggibonsi nella sede dell’Eurobic il 30 maggio 2007, alla presenza di Alessandra Marchionni, funzionario del Settore Turismo dell’amministrazione provinciale di Siena, del direttore di progetto Romina Piangiani e del tutor Claudio Lodoli per Eurobic, di Cecilia Monstardini e Rita Ceccarelli rispettivamente presidente e vice presidente dell’Associazione Guide Turistiche. Erano presenti anche alcuni docenti del corso. Le guide turistiche che hanno conseguito l’attestato di frequenza sono, per il corso di Poggibonsi, Chiara Biccelari, Rita Ceccarelli, Lucia Coppi, Alessia Gianni', Anna Anita Kidalova, Bettina Kohloff, Maria Merlini, Asami Miyoaoki, Katiuscia Montagnani, Cecilia Mostardini, Elisabeth Niefneker, Roberta Poggesi, Chiara Talamucci, Margarita Trejo Malibran. Per il corso di Sinalunga sono invece Luise Maria Hoffmann, Barberdiena Nienhuis, Roberta Pelosi, Roberta Piccinetti, Valentina Pierguidi, Barbara Ramini, Andrea Renieri.
 
 5. SVILUPPO
Eurobic partner di ‘Timona’, progetto per innovare il settore della nautica
Presentato nella programmazione regionale con alcune aziende della zona (falegnameria e oggettistica). Coinvolge il comparto della cantieristica, dell’arredo e dell’artigianato artistico toscano.
 
  Un progetto per innovare il settore della nautica. Si chiama ‘Timona’ e vede la partecipazione come partner di Eurobic Toscana sud. Il progetto, presentato nella programmazione regionale insieme ad alcune aziende della zona (falegnameria e oggettistica), è teso a sviluppare sinergie ‘dirette’ tra aziende dei settori della cantieristica, dell’arredo e dell’artigianato artistico toscano, attraverso la realizzazione di elementi di arredo e complemento innovativi per la nautica. Il progetto è rivolto inoltre ad accorciare la filiera superando il modello cantiere-intermediario (da cui attualmente passano circa i 2/3 delle aziende)-impresa fornitrice, contribuendo così ad accrescere la competitività di queste ultime e del sistema nel suo complesso anche nell’ottica di apertura dei mercati. Un’esigenza avvertita dal 56% delle aziende, come ha evidenziato una recente ricerca Irpet. Particolare attenzione sarà rivolta al trasferimento tecnologico e alla sostenibilità ambientale. L’operare su prodotti fortemente connotati dal punto di vista dell’innovazione dei materiali e in chiave ambientale, rappresenta un ulteriore elemento di continuità tra i settori coinvolti. Ulteriore finalità del progetto è rappresentata dalla formula di abbinamento designer-impresa, assolutamente innovativa per la aziende coinvolte. A coordinare ‘Timona’ sarà il Dipartimento di Tecnologia dell’Architettura e Design dell’Università di Firenze.
 
 6. SVILUPPO
‘Deep’, progetto per creare un network a supporto delle PMI
Eurobic capofila dell’iniziativa che si concentrerà sul settore del camper. Partecipano la Provincia, la Camera di Commercio e l’Università di Siena, Etruria Innovazione, Rimor, Metallarte, Borri srl, Arsilicii, Espansi Tecnici.
 
  Eurobic capofila del progetto per creare un network di collaborazione e confronto fra imprese, enti di ricerca, centri per l'innovazione ed enti pubblici. L’obiettivo è quello di innovare il trasferimento tecnologico all’interno delle PMI. Il progetto, già presentato nella programmazione regionale, si chiama ‘Deep’ e vede fra gli altri partner anche la Provincia di Siena, la Camera di Commercio di Siena e l’Università di Siena, Etruria Innovazione, Rimor, Metallarte, Borri srl, Arsilicii, Espansi Tecnici. Oggetto del confronto sarà l'individuazione e l'implementazione di un sistema di rilevazione delle esigenze di innovazione tecnologica di un determinato ‘cluster’ di imprese avendo come riferimento la catena del valore in cui si sviluppa la filiera produttiva ma anche le tecnologie rappresentative della catena stessa. La rete ha individuato il ‘cluster’ della Toscana nella camperistica come filiera di riferimento per la costruzione e la sperimentazione del sistema che, successivamente, potrà essere esteso ad altri ‘cluster’ regionali.
 
 7. SOCIALE
Trapezio, ecco la conciliazione in provincia di Siena
Pubblicato il rapporto di ricerca sull’analisi della conciliazione tra tempi di vita e di la lavoro in aziende pubbliche e private.
 
  Le donne sono oltre la metà degli addetti nelle imprese, addirittura un quarto delle imprese ne impiega il 75%. La grande maggioranza dei contratti part time è donna (69,3%) e le donne risultano in maggioranza anche tra la componente atipica del lavoro. Questi gli elementi salienti del progetto Trapezio, realizzato in attuazione del piano d’intervento della Provincia di Siena con il finanziamento dell’Unione Europea, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale e dalla Regione Toscana e presentato al primo Salone della Conciliazione, durante l’iniziativa promossa dalla Provincia di Siena, lunedì 4 giugno. L’obiettivo del programma era quello di analizzare come in provincia di Siena si sia sviluppata la cultura della conciliazione, cioè del rapporto tra tempi di vita e di lavoro in aziende pubbliche e private riservato all’universo femminile. Da questo progetto è nata una pubblicazione. Sono state scelte 99 imprese operanti nel territorio tenendo in considerazione tutti i settori. Nel 60% dei casi le imprese erano dislocate nell’area urbana di Siena e nella Val di Chiana. L’indagine prevedeva un’intervista telefonica al titolare dell’azienda o al responsabile delle risorse umane. In particolare è stato chiesto come le misure di conciliazione possano adattarsi all’efficacia e all’efficienza del lavoro. E’ emersa la presenza di spazi di opportunità ancora da occupare per rispondere al meglio a questi obiettivi. Su 2266 occupati oggetto della ricerca, circa la metà è donna. Le donne dirigenti sono il 24%, il 27.5% sono quadri e il 60% è rappresentato da impiegate. Tra tutte le imprese studiate, il 16,2% è guidato da donne. Dopo la nascita di un figlio torna a lavoro il 75.5% delle donne, il 12.2 % non rientra. Con la maternità l’80% richiede il passaggio da full a part-time e i congedi parentali sono chiesti nel 63,2% dei casi da donne. Sono stati anche effettuati due casi specifici di sperimentazione di modalità di conciliazione, in cui si dà molto peso a queste misure, presso il Comune di Rapolano e Train Spa.
 
 8. SOCIALE
Donne protagoniste con il progetto “ESSER-CI”
Venerdì 8 giugno 2007 si è concluso il corso di formazione professionale.
 

La locandina del progetto
  Fornire strumenti interpretativi e di sostegno affinché il mandato istituzionale, la presenza pubblica di donne ed il loro crescente impegno dell’associazionismo si sviluppino in sinergia attraverso un lavoro di rete. Questo l’obiettivo di Esser-ci. Positivo il giudizio delle partecipanti che hanno espresso una soddisfazione media dell’88% sul corso e sulle docenze. Il seminario finale del corso di formazione professionale “Esser-ci” si è tenuto venerdì 8 giugno nelle stanze del Comune di Santa Fiora. Hanno partecipato il sindaco Renzo Verdi, Serena Cesarini Sforza dell’ Eurobic Toscana Sud spa, Maria Teresa Battaglino dell’Atelier Vantaggio Donna, Nella Oggiano dell’Arsia, Anna Nativi Assessore Provincia di Grosseto alla Formazione Professionale. Il dibattito è stato coordinato da Stefania Ulivieri, allieva del corso. Hanno partecipato anche tutte le allieve del corso, era presente inoltre l’attrice Maria Teresa De Logu che ha letto dei brani su figure femminili. A conclusione, è stato inaugurato lo Spazio Donna del Comune di Santa Fiora. Il corso di formazione, iniziato a giugno 2006 e concluso ad aprile 2007, era destinato a donne, 18 allieve, che rappresentavano le elette nei consigli comunali, le nominate nelle giunte, quelle impegnate nell’associazionismo femminile e le funzionarie collocate negli uffici comunali strategici ai fini del mainstreaming di genere. Il progetto si è articolato in tre fasi: Animazione Orientativa, Formazione ed animazione e due seminari aperti sul tema. Le allieve hanno anche potuto visitare la Comunità Europea a Bruxelles, la Commissioni Europee Ufficio Regione Toscana Bruxelles e la Casa della Donna di Roma effettuata il giorno13 aprile 2007.
 


www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 995046

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all'indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news