NEWSLETTER - N° 30 - 05.03.2008
 1. SVILUPPO
L’accordo si inserisce all’interno della politica di coesione europea nel periodo di programmazione 2007-2013. Il programma interregionale di cooperazione si fonda su economia della conoscenza e dell’innovazione e prevenzione del rischio ambientale
Siena e Alta Provenza, firmato il protocollo d'intesa
 
 

Intesa sottoscritta fra Siena e Alta Provenza nell'ambito del programma interregionale di cooperazione relativo al periodo 2007-2013. È stato firmato infatti a metà gennaio il protocollo d’intesa tra la Provincia di Siena e la Communauté de Communes Luberon - Durance - Verdon dell’Alta Provenza in Francia per favorire l’avvio di un’azione di partenariato basato su politiche economiche di interscambio su temi come la capacità di innovazione ed il pieno impiego delle potenzialità offerte dalla ricerca, lo sviluppo tecnologico e turistico, il settore culturale e quello delle energie rinnovabili. Il protocollo è stato sottoscritto in Francia dal presidente della Provincia di Siena e dal Presidente della Communité de Communes Luberon-Durance-Verdon Vincent La Rocca. L’accordo si inserisce all’interno della politica di coesione europea nel periodo di programmazione 2007-2013. Le priorità del programma interregionale di cooperazione con cui le Province si possono identificare come soggetti promotori autonomi di cooperazione sono economia della conoscenza e dell’innovazione, e prevenzione del rischio ambientale. Priorità che riflettono il rinnovato impegno dell’Unione Europea assunto nell’applicazione della strategia di Goteborg e di Lisbona per promuovere il lavoro e lo sviluppo in Europa. Il territorio dell’Alta Provenza è infatti caratterizzato dalla presenza di due importanti Poli di Competitività, riconosciuti e finanziati dal Governo francese e dal centro della politica industriale per l’innovazione francese. In questi contesti i due territori si sono impegnati a sviluppare progetti di cooperazione e partenariato che favoriscano la promozione del dialogo e l’interscambio socio economico a favore dell’innovazione, del turismo e della cultura europea.

 
 2. SVILUPPO
Presentati da Eurobic cinque nuovi programmi per favorire lo sviluppo del territorio. Totale investimenti richiesti 1,5 milioni di euro
Innovazione, energia, integrazione: nuovi progetti di cooperazione europea
 
  Innovazione, energie rinnovabili, integrazione, ma anche buone pratiche per lo sviluppo e turismo sostenibile. Sono questi in sintesi gli obiettivi dei nuovi progetti di cooperazione per i quali Eurobic ha già presentato domanda all’Unione Europea, per un totale di investimenti pari a 1,5 milioni di euro che saranno articolati nei diversi sottoprogetti al fine di favorire lo sviluppo del territorio.
I cinque Interreg sono "Cet, competitivness, entreprise, territory", "European Energy Efficiency Network", "Preserve", "Oper regions", "Sardev". Nel dettaglio "Cet, competitivness, entreprise, territory" è la prosecuzione del progetto Eddt di cui sono partner Pays de Haute Provence (Francia), Nersant (Portogallo), Regione Dambovita (Romania), oltre alla Camera di Commercio della Slovacchia di Zilina. Gli obiettivi del progetto sono lo sviluppo del territorio, della competizione, della solidarietà e dell'innovazione. "3E - European Energy Efficiency Network" si pone invece l’obiettivo dello sviluppo di progetti per le energie rinnovabili e vanta partner in Portogallo, Polonia, Germania, Bulgaria, Grecia, Austria, Finlandia, Repubblica Ceca, Slovenia, Romania.
'Preserve' si pone come obiettivo il turismo sostenibile e lo scambio di buone pratiche. Anche in questo caso fra i partner ci sono enti e associazioni di Romania, Lituania, Spagna, Norvegia, Austria, Danimarca. "'Open regions", è un progetto per facilitare l’integrazione degli immigrati, soprattutto nei profili alti, e ha come partner la Camera di Commercio, Flensburg Germania, Euro Info Center Herning - Danimarca, la Camera Commercio di Marsiglia e il Centro Ricerche Catania.
"Sardev" si occuperà di buone pratiche per lo sviluppo con partner quali le Regioni di South Aegean e di Creta in Grecia, l’Università di Castiglia in Spagna, la Welsh Assembly Government in Inghilterra.
 
 3. SVILUPPO
Affidato al centro servizi l’incarico di portare avanti azioni di monitoraggio dei bisogni e delle risposte da dare nell’ambito del progetto sulla camperistica
Eurobic segreteria tecnica del Comitato di Gestione per il camper
 
  A Eurobic la segreteria tecnica del Comitato di Gestione per il camper. La decisione fa parte del Protocollo d’Intesa per il camper siglato da Regione Toscana e Province di Siena, Firenze e Grosseto, e ha l'obiettivo di rendere operative le progettualità inserite nell'accordo tramite un Comitato di Gestione che si occupa di rendere attuabili le azioni che riguardano infrastrutture materiali ed immateriali, formazione, ricerca, certificazioni ambientali e di qualità, interventi per il sociale, attivazione di accordi con istituzioni bancarie, promozione ed internazionalizzazione del prodotto.
Del Comitato fanno parte la Regione Toscana, le Province di Siena e Firenze i Comuni di Barberino Val d’Elsa, Poggibonsi, San Gimignano, Tavarnelle Val di Pesa, Confindustria di Siena e CNA di Firenze, ClGIL di Siena e CISL di Firenze, in rappresentanza dei 27, tra enti ed associazioni, che hanno firmato nel luglio scorso il protocollo per la camperistica. Nell’ambito del Comitato di Gestione il centro servizi di Poggibonsi farà da supporto tecnico per operare come osservatorio permanente monitorando i bisogni e le risposte da dare nell’ambito del progetto seguendo un cronoprogramma, già in fase di costruzione, delle azioni da intraprendere.
Il Comitato ha già gettato le basi per lo studio di fattibilità dello scalo merci dedicato in località La Zambra, l’inizio della fase dell'osservatorio permanente, la verifica per percorsi formativi per le maestranze, l’avvio di un progetto riguardo la certificazione ambientale, le EMAS della filiera della camperistica e la definizione di un progetto di internazionalizzazione e promozione del settore. Il progetto sulla camperistica rappresenta uno dei poli fondanti, insieme alla nautica e alla meccanica, del Distretto Integrato Regionale quale sfida fondamentale per il futuro manifatturiero toscano inserito nel Piano Regionale per lo Sviluppo Economico della Regione Toscana 2007-2010.
 
 4. SOCIALE
L’incontro si è svolto giovedì 7 febbraio a partire dalle 9 presso le Terme "Antica Querciolaia" a Rapolano Terme. Iniziativa nell’ambito del progetto Equal Pist
"Una rete per il Turismo Sociale" al centro di un convegno
 
  Si è parlato del turismo sociale nel convegno che si è svolto giovedì 9 febbraio presso le Terme "Antica Querciolaia" a Rapolano Terme. L'incontro, dal titolo "Una rete per il Turismo Sociale", ha visto la partecipazione dell'assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Siena e di Goergen Le Mat che ha parlato de "Le buone pratiche del turismo sociale".
Durante la giornata si è svolta la presentazione da parte dell’ATI di Siena del progetto sul Turismo Sociale a cui ha fatto seguito la tavola rotonda sul tema "Come si costruisce una rete sul Territorio Senese per il Turismo Sociale" (dibattito moderato da Umberto Di Maria, giornalista e consulente per lo Sviluppo del Territorio, e introdotto da Adriano Scarpelli, coordinatore del Progetto Equal PIST). Hanno partecipato l’assessore al Turismo della Provincia di Siena, l’assessore al Turismo del Comune di Siena, il responsabile Legacoop di Siena Loreno Cambi, Fiorenza Guerranti per l'APT di Siena, Marzocchi per la Misericordia di Siena, Vareno Cucini per la Pubblica Assistenza di Siena, Simonetta Cannoni direttrice di Eurobic Toscana Sud, Vittorio Galgani presidente della Camera di Commercio di Siena e A. Friscelli per ATI di Coop Sociali di Siena.
 
 5. FORMAZIONE
Il 3 aprile prende il via la terza edizione della scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese. Iniziativa della Provincia di Siena sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena con il coinvolgimento attivo delle associazioni di categoria e dei centri di servizio
Nuova edizione per la Business School
 

  Nuova edizione per la Business School, la scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese nata a Siena nei primi mesi del 2006. Ad aprile infatti prenderà il via la terza edizione della scuola che rappresenta una realtà di riferimento e di aggregazione per tutti quei soggetti e istituzioni che perseguono l’alta qualità e l’efficienza come condizioni per la crescita e la competitività del sistema economico.
Sono stati oltre 400 i partecipanti alle prime due edizioni, di cui il 91% ha valutato positivamente i corsi e oltre il 90% ha affermato che la formazione ricevuta contribuirà a migliorare la performance della propria azienda.
I corsi, sempre di alto livello e tenuti da esperti di chiara fama, si rivolgono a coloro che gestiscono l’impresa, ovvero imprenditori, manager, quadri aziendali.
Il primo appuntamento si svolgerà giovedì 3 aprile presso la sede di Eurobic a Poggibonsi dove Alberto Mattiacci - professore ordinario di Marketing presso l’Università di Siena Facoltà di Economia, e di Marketing Research presso la Facoltà di Economia dell’Università La Sapienza di Roma, nonché presidente del Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management – parlerà di "Customer Relationship Management – Fare patrimonio del cliente". Gli altri corsi si svolgeranno l’11 e il 18 aprile ("Conoscere il mercato cinese", docente Patrizia Tambosso), il 7 e il 16 maggio ("Il Project Management: come raggiungere gli obiettivi aziendali", docente Carlo Tadiello), il 28 maggio e il 4 giugno ("Psicologia della vendita e relazione con il cliente", docente Antonio Bicego), il 18 e 25 giugno ("Gestire efficacemente le persone in azienda", docente Antonio Bicego), il 23 e il 30 settembre ("Elementi di analisi economico-finanziaria", docenti Antonella di Manna e Michela Magliacani) , il 1 ottobre ("Innovazione organizzativa e gestionale", docenti Angelo Riccaboni e Maria Pia Maraghini), e il 15 e il 22 ottobre ("Strumenti per aumentare la redditività dell’azienda", docenti Alessandro Bacci e Maria Pia Maraghini).
La Business School è nata per volontà della Provincia di Siena nei primi mesi del 2006. È sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena con il coinvolgimento attivo delle associazioni di categoria, e dei centri di servizio alle imprese.
 
 6. FORMAZIONE
Terminato il corso di Eurobic "Addetto all’Assistenza di base – Val di Chiana" che si è svolto da maggio 2007 a gennaio 2008
Venti nuovi addetti all’assistenza di base
 
  Venti nuovi addetti all’assistenza di base. È terminato con la consegna degli attestati il corso per "Addetto all’Assistenza di base – Val di Chiana", una iniziativa di Eurobic che si inserisce tra i progetti formativi riferiti all’area sociale finanziati dall’Amministrazione Provinciale di Siena sul POR 2006.
Il corso si è svolto da maggio 2007 a gennaio 2008 e si è articolato attraverso 600 ore di lezione divise tra lezioni frontali (300 ore) e stage in azienda che si sono svolti prevalentemente nell’azienda USL 7 di Siena. L’addetto all’Assistenza di base infatti opera prevalentemente nel settore della sanità e assistenza sociale in stretto collegamento con i servizi e con le risorse sociali. Si occupa di assistenza diretta, specie in situazioni di bisogno particolari, e di cura dell’ambiente di vita, sia a domicilio dell’utente che nelle strutture di cura residenziali.
Le venti allieve che hanno ricevuto la qualifica professionale superando l’esame del 22 gennaio sono Marzia Alfatti, Gianna Bardelli, Elena Bastioni, Annalia Bernardi, Fernanda Campone, Rossana Celestini, Marisa Cocuzza, Lucica Croitor, Eleonora Fabietti, Angelica Haritina Lazar, Sabrina Mancini, Zlata Maras, Antonella Menichetti, Franca Nuccilli, Antonella Posani, Paola Posani, Tatana Postranecka, Rosalba Rocco, Maria Pia Romagnoli, Antonella Ruberto. Le allieve sono state seguite dal direttore di corso e di progetto Cinzia Fregoli e dai tutors Marta Boldi e Marco Fabbrini.
La consegna dei diplomi si è svolta il 14 febbraio alle 17,30 presso la sede dell’Amministrazione Provinciale di Sinalunga (via Trento 229).
Il progetto "Addetto all’Assistenza di base – Val di Chiana" è stato realizzato da Eurobic in collaborazione con Archè Società Cooperativa Sociale e con il sostegno dell’azienda USL 7 di Siena, dell’ARCI Nova Comitato Provinciale Senese e delle cooperative sociali "Comunità e Persona" ed "Emmaus".
 


www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all'indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news