NEWSLETTER - N° 33 - 15.05.2008
 1. SVILUPPO
Continuano le azioni di Eurobic Toscana Sud in applicazione dell’incarico di assistenza tecnica del Comitato di Gestione del Protocollo sulla Camperistica
Camper: in agenda incontri con i produttori della zona
 

 

Eurobic sta incontrando in questo periodo tutti i produttori di camper dell’area Valdelsa. Un programma importante per continuare a dare applicazione all’incarico di assistere tecnicamente il Comitato di Gestione del Protocollo sulla Camperistica, attribuito al centro servizi dalla Provincia di Siena. L’obiettivo è quello di presentare proposte specifiche in modo tale da attivare finanziamenti legati ai bandi di filiera regionali e ai bandi ministeriali dei programmi industriali 2015. In questo senso gli incontri hanno la finalità di costruire progetti integrati che vedano collaborare insieme Eurobic e imprese del territorio. Progetto integrato significa avanzare delle proposte insieme. I temi centrali attorno ai quali è stato avviato il confronto sono sicurezza, comfort, efficienza e leggerezza dei camper. Continuano dunque le azioni di Eurobic per il settore Camper. Da questo punto di vista il centro servizi ha già avviato un’attività di animazione sull’innovazione tecnologica, sulla ricerca e sullo sviluppo in azienda. Ed ancora, entro l’estate 2008 sarà ricostruito il quadro progettuale, le iniziative in corso, nonché gli strumenti presenti per il finanziamento e le iniziative di animazione finalizzate alla presentazione dei progetti di filiera. Altro obiettivo, agevolare l’accesso delle aziende ai laboratori di ricerca e sperimentazione, con l’assistenza di ricercatori universitari. A tal scopo sono stati presi contatti con Unifi, CNR e Polo di Colle Val d’Elsa.

 
 2. SVILUPPO
Continua l’attività di progettazione del Centro Servizi. Il 2 maggio il termine per presentare le domande per il programma Med
Eurobic: quindici proposte all’Europa per 4,5 milioni di Euro di finanziamento
 
 

Salgono a quindici i progetti presentati da Eurobic all’Unione Europea per una domanda di finanziamento per circa 4,5 milioni di Euro, risorse importanti da destinare allo sviluppo del territorio. Il 2 maggio sono scaduti i termini anche per il programma europeo Med. Il centro servizi partecipa con ben sei proposte, per un totale di finanziamenti richiesti di circa 2 milioni di Euro solo per questo programma. In primo luogo Sigma 4 C, di cui il Bic è capofila, il cui obiettivo è quello di continuare a sostenere lo sviluppo dell’industria culturale dei territori. In particolare, nella provincia di Siena, la finalità è quella di continuare a far crescere il distretto culturale che è già presente, come dimostrato dalle ricerche presentate nel corso dell’evento “Spazio in arte”, iniziativa a conclusione di Sigma 3C, lo scorso giugno a Siena. Sono partner di Sigma 4C Cordoba, Pisa, l’Università di Evora in Portogallo, Creta, la città di Dubrovnik in Croazia, la Comunità di Luberon Durance Verdon in Provenza. Eurobic è inoltre capofila di Ecot. L’obiettivo, per il nostro territorio, è quello di estendere la certificazione Emas alle produzioni del camper, applicando nello stesso tempo una politica industriale sostenibile e integrando Emas con le certificazioni di prodotto già presenti. Alla fine del processo è previsto l’ottenimento di una “attestazione” Emas per tutto il distretto in quanto la certificazione per il distretto non è ancora ufficialmente riconosciuta dalla Commissione Europea. Si tratta di un progetto pilota, del tutto innovativo per l’Italia su cui la Regione Toscana ha tracciato le linee guida. In Toscana sono già certificati il distretto cartario di Lucca, il distretto conciario di Santa Croce sull’Arno e il tessile di Prato. Partecipano in qualità di partner la Francia con il distretto della cosmetica della Provenza, l’Andalusia in Spagna, Cipro, Creta, la Slovenia. Sigma e Ecot sono sostenuti anche dalla Regione Toscana come progetti di interesse regionale.

Logistica per camper, controllo dell’inquinamento, innovazione nel settore agro alimentare: ecco gli altri progetti Med.
Inoltre, Eurobic partecipa come partner a quattro progetti.
Si tratta di Medys, la cui finalità è quella di favorire la crescita di spin off universitari nel campo cosmetico, un settore che può essere importante anche la Toscana e la provincia di Siena. E’ capofila l’Università dei Sapori e dei Profumi della Provenza. Ed ancora, “Agro Environment”, la cui finalità è quella di promuovere l’innovazione tecnologica e ambientale nell’agroalimentare. E’ capofila l’Istituto Andaluso di Tecnologia, partecipano poi, tra gli altri, l’Università di Atene, la regione Andalusa. Med IPPCNET è invece il progetto volto alla promozione della direttiva Europea Ippc –Integrated Pollution Prevented Control, ovvero la direttiva sull’inquinamento le cui verifiche sono destinate agli enti locali. Eurobic, collaborando con gli enti, si concentrerà in modo particolare sulle aree produttive del territorio ecologicamente attrezzate, con la finalità di andare verso la definizione di “parchi ecologici”. Partecipano ArpaPiemonte, la Regione Sicilia, la Regione Andalusia, l’Università di Sant’Anna di Pisa. Infine Eurobic Toscana Sud partecipa a Login che ha come finalità la logistica applicata alle piccole e medie imprese. Eurobic si concentrerà in particolare sul settore camper con l’obiettivo di introdurre nuovi sistemi di movimentazione delle merci nei settori produttivi prevalenti a livello locale. E’ capofila del progetto l’Università di Siviglia, partecipano inoltre l’Andalusia, l’Agenzia di Sviluppo di Eraclion a Creta, la Grecia, la Francia del Sud.

Innovazione, energie rinnovabili, integrazione, ma anche buone pratiche per lo sviluppo e turismo sostenibile: questa è la cooperazione europea
I progetti del programma Med si aggiungono ai progetti presentati dal Bic sui programmi europei Interreg e Leonardo. Continua dunque l’attività sulla cooperazione europea. Innovazione, energie rinnovabili, integrazione, ma anche buone pratiche per lo sviluppo e turismo sostenibile sono in sintesi gli altri obiettivi dei nuovi progetti di cooperazione per i quali Eurobic ha presentato domanda all'Unione Europea sulla nuova programmazione, per un totale di contributi richiesti pari a 1,5 milioni di euro da articolarsi, successivamente all’approvazione, nei diversi sottoprogetti al fine di favorire lo sviluppo del territorio. In totale sono cinque gli Interreg. La Commissione Europea su 480 domande complessive ne ha bocciate 130 ad un primo step di valutazione. Dei progetti presentati dal Bic solo uno non è stato ammesso. A tutto questo si aggiungono i quattro progetti presentati sul programma Leonardo che si occupano in modo particolare di formazione. In questo contesto, ad esempio, la regione Molise- assessorato alla Cultura, ha fatto proprio il modello sviluppato da Eurobic per Sigma IIIC, che sarà al centro di una serie di seminari. Altri progetti sono “FLACOMAWEB: Flavors and scents Competences and skills Management web tools” ed il “Progetto Jonathan T”. Inoltre, la Comunità Europea ha premiato la buona gestione del progetto Eddt assegnando ad Eurobic un budget aggiuntivo di 150.000 Euro per la capitalizzazione degli interventi di sviluppo territoriale.

 
 3. FORMAZIONE
È ripresa l'attività del progetto iniziato dall'Amministrazione Provinciale di Siena e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e realizzato con la collaborazione di Eurobic Toscana sud, Confcommercio e Confesercenti
“Incontri dell'Accademia”, viaggio studio a Trento per il mese di maggio
 
 

È ripresa con tanti appuntamenti e importantI novità l’attività degli “Incontri dell'Accademia” di Palazzo al Piano, progetto finanziato dall'Amministrazione Provinciale di Siena e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e realizzato in collaborazione con Eurobic Toscana sud, Confcommercio e Confesercenti. Dopo i seminari e il viaggio in Francia, che ha rappresentato la grande novità offerta agli operatori della ristorazione per fare esperienza nella scuola di Alain Ducasse di Argentuil a Parigi, una delle scuole di cucina più importanti del mondo, dal 19 al 22 maggio si tiene il viaggio studio a Trento. Così gli “Incontri dell’Accademia” di Palazzo al Piano fanno un salto di qualità ed offrono a tutti gli operatori del turismo della provincia di Siena un viaggio studio in Trentino, la realtà italiana di punta nella promozione e nei servizi integrati che condivide con Siena il rispetto del patrimonio ambientale e socio-culturale e la consapevolezza che il turismo genera conoscenza e scambio di valori. L’iniziativa è riservata a trenta soggetti ed è destinata a tutti gli operatori del turismo della provincia di Siena. La priorità viene attribuita a coloro che fanno ricettività e a cinque neolaureati in discipline, economiche, politiche o umanistiche residenti in provincia. «Il progetto – spiega Fiorenza Anatrini, assessore alla Formazione della Provincia di Siena - è testimonianza dell’impegno della provincia all’interno della formazione e delle proposte volte a promuovere il turismo. Da sottolineare come negli “Incontri dell’Accademia” sia centrale il confronto e lo scambio di esperienze con altre realtà come forma di crescita professionale» Ed ancora, proseguono i seminari, in particolare “Marketing di nicchia” il 26 maggio ad Abbadia San Salvatore, il 27 maggio a Poggibonsi. L’obiettivo degli “Incontri dell'Accademia” è quello di offrire un supporto qualificante agli operatori del settore turistico e dell'enogastronomia. Supporto fondamentale per promuovere e gestire le attività turistiche nelle Terre di Siena e per affrontare le complessità del mercato mondiale. Tutta l’attività degli “Incontri dell’Accademia” ruota attorno ai nessi fra Turismo d'Arte e Turismo Sostenibile. L'obiettivo è quello di ricollegare i due ambiti sensibilizzando gli operatori su come praticare un'accoglienza efficace e su come congegnare servizi competitivi, economicamente vantaggiosi per gli operatori e in sintonia con le esigenze della collettività. Maggiori informazioni al numero 0577 99501 (Eurobic Toscana sud) e sul sito internet.

www.palazzoalpiano.it

 
 4. FORMAZIONE
Continua l’esperienza. I prossimi appuntamenti in agenda sono il 28 maggio e il 4 giugno
Project management e psicologia della vendita nelle lezioni della Business School
 
 

Continua l’esperienza della Business School. I prossimi appuntamenti in agenda sono il 28 maggio e il 4 giugno (“Psicologia della vendita e relazione con il cliente”, docente Antonio Bicego), il 18 e 25 giugno (“Gestire efficacemente le persone in azienda”, docente Antonio Bicego), il 23 e il 30 settembre (“Elementi di analisi economico-finanziaria”, docenti Antonella di Manna e Michela Magliacani) , il 1 ottobre (“Innovazione organizzativa e gestionale”, docenti Angelo Riccaboni e Maria Pia Maraghini), e il 15 e il 22 ottobre (“Strumenti per aumentare la redditività dell’azienda”, docenti Alessandro Bacci e Maria Pia Maraghini). La Business School è nata per volontà della Provincia di Siena nei primi mesi del 2006. E' sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena con il coinvolgimento attivo delle associazioni di categoria, e dei centri di servizio alle imprese. I corsi della terza edizione della Business School sono iniziati nel mese di aprile. Sono stati presenti al primo seminario “CRM –Customer Relationship Management: fare patrimonio del cliente” tredici partecipanti. Al secondo seminario “Conoscere il Mercato Cinese” sono stati quattro i partecipanti, mentre al corso “Project Management: come raggiungere gli obiettivi aziendali” (che si conclude a metà maggio) sono 12 gli iscritti. “Psicologia della vendita e Relazione Con il Cliente” è il titolo del corso che sarà tenuto da Antonio Bicego mercoledì 28 maggio e 4 giugno 2008, sempre presso la sede di Eurobic. La lezione intende fornire gli strumenti basilari per capire ciò che accade fra venditore, azienda e cliente durante la negoziazione che può portare al successo della vendita o al mancato successo. Lo scopo è di trasmettere ai venditori i valori fondamentali che costituiscono l’identità della rete commerciale e quindi di aumentare la percentuale di successi. In questo senso, sono materie del corso, psicologia del rapporto interpersonale, cosa fare in caso di conflitto, il contatto telefonico col cliente, le regole dell’imprinting, la stretta di mano come segnale non verbale di validazione. “Gestire efficacemente le persone in azienda” è il titolo del corso che sarà tenuto sempre da Bicego a giugno. Lo scopo di questo intervento è un aggiornamento sulle innovazioni intervenute in questi ultimi anni, sullo studio della leadership e sull’innovazione. Il fine è quello di avere, in un’azienda moderna ed efficace, tecniche aggiornatissime per produrre, accanto a strumenti altrettanto efficaci nel gestire, nel premiare e nel motivare. Sono argomenti del corso, dunque, come avere i migliori collaboratori, la selezione del personale, le caratteristiche del gruppo e motivazione, il lavoro di gruppo ed i suoi vantaggi, quando i collaboratori si sentono parte del team, come motivare le persone, il leader e i suoi compiti rispetto al gruppo, il ruolo del capo, il capo tra controllo e collaborazione, il capo come motivatore e strategie della motivazione umana. Antonio Bicego è psicologo, membro dell’American Management Association, esperto di tecniche della comunicazione, motivazione e leadership per il Management. Ha lavorato per imprese di respiro internazionale come Alfa Romeo, Nissan, Honda, Gruppo Marzotto, Komatsu, Aprilia. Ha condotto corsi con Paul Cayard, Giorgio Albertazzi, Ernesto Calindri. Lavora con M.J. Spendolini, massimo esperto mondiale di Benchmarking.

 
 5. SOCIALE
Si è concluso il corso di formazione in attuazione del Piano di Intervento della Formazione Professionale della Provincia di Siena. Il ruolo di questa figura professionale è quello di informare, incentivare e sensibilizzare rispetto alle politiche di mainstreaming istituzioni, aziende, associazioni
Dieci “Referenti di genere” pronte per sostenere le pari opportunità nel territorio
 
 

Il 30 aprile si è concluso il corso di formazione per “Referente di genere” in attuazione del Piano di Intervento della Formazione Professionale della Provincia di Siena per l’anno 2007, realizzato con il concorso finanziario del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e della Regione Toscana, ed organizzato da Eurobic Toscana Sud Il ruolo della “Referente di genere” è quello di informare, incentivare e sensibilizzare rispetto alle politiche di pari opportunità gli attori socio-economici del territorio. La “Referente di genere” è una figura professionale introdotta dalla normativa regionale nell’ambito dei servizi per l’impiego territoriali che fornisce un supporto tecnico al consolidamento del principio del mainstreaming ai diversi livelli di azione e di intervento e che principalmente è orientata a migliorare l’accesso e la permanenza delle donne nel mercato di lavoro, sia autonomo che indipendente. Il corso ha formato dieci “Referenti”. In dettaglio, questa figura professionale si attiverà per sostenere la programmazione delle politiche di sviluppo territoriale rispetto agli indirizzi comunitari/nazionali/regionale in materia di pari opportunità, per promuovere l’attenzione alle politiche di genere all’interno dei luoghi di lavoro pubblici e privati in sinergia con gli organismi di parità già presenti, per favorire l’accesso delle donne al mercato del lavoro - anche attraverso politiche di formazione. Ed ancora, la Referente potrà svolgere il proprio lavoro per promuovere verso le imprese locali gli incentivi offerti da bandi (comunitari, nazionali, regionali e provinciali) volti a migliorare l’occupazione femminile o volti ad adottare strumenti per la conciliazione di tempi di vita e di lavoro.



www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall’articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all’indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news