NEWSLETTER - N° 36 - 12.09.2008
 1. SVILUPPO
Integrazione nei sevizi tra Colle e Poggibonsi nel turismo, nella cultura, nel rispetto ambientale, nell’imprenditorialità. Questi gli obiettivi per una progettazione che travalica i confini comunali Con la Conferenza di Programmazione del 22 luglio scorso è iniziato il processo di concertazione che porterà alla definizione del progetto
È partito il PIUSS “Città di Città”
 

 

Un programma comune che sappia unire il Centro del Cristallo di Colle al recupero delle Mura del Cassero, la Fabbrichina con la nuova pista ciclabile. Per un grande obiettivo comune: lo sviluppo del territorio. Questa è la base di partenza del PIUSS “Città di Città” che vede insieme Colle Val d’Elsa e Poggibonsi. I due comuni partecipano nella presentazione del Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile, seguendo il programma dettato dalla Regione Toscana, insieme alla Provincia di Siena e Eurobic Toscana Sud, che segue la progettazione. I due comuni così tracciano un percorso integrato per lo sviluppo locale, nella consapevolezza che approccio sovra-comunale significa anche maggiore capacità di risposta. Coesione, innovazione, sostenibilità, programmazione integrata sono i concetti base. Il PIUSS Valdelsa ha preso il via con la convocazione della Conferenza di Concertazione lo scorso 22 luglio. Il progetto di definizione del PIUSS si sostanzia in due fasi principali: promozione e progettazione esecutiva. Una delle finalità è il coinvolgimento di una pluralità di soggetti nella definizione di contenuti, anche mediante processi partecipativi. In questo senso, con la Conferenza di Concertazione ha preso il via la fase promozionale, durante la quale gli attori locali potranno avanzare proposte prima di dare il via alla fase di progettazione che si concluderà a novembre 2008 con l’elaborazione del progetto e dunque del master plan con i piani di fattibilità. Cultura e ambiente, servizi, turismo e commercio, imprenditorialità sono i campi di intervento del PIUSS. La Valdelsa ha un tessuto economico complesso, sottoposto negli ultimi anni a mutamenti che hanno richiesto la definizione di nuove politiche e strategie di governo, non solo per quanto riguarda i servizi sociali, ma anche relativamente alle questioni abitative, alla mobilità, all’offerta culturale e sportiva e più generale per la qualità della vita di tutti i cittadini. In questa direzione vanno le proposte che compongono la prima base del PIUSS nei suoi diversi campi di azione, promuovendo una nuova fase di programmazione. L’esigenza di una programmazione integrata nasce dalla consapevolezza di dover affrontare problemi comuni la cui soluzione richiede uno sforzo ed un approccio sovra-comunale. Nello stesso tempo, l’esigenza di programmazione rappresenta una opportunità al fine di costruire un tessuto più coeso. Nel primo schema di proposta ci sono progetti come la Fabbrichina, la Mediateca, il Teatro del Popolo di Colle insieme al recupero delle Mura del Cassero, al recupero dell’ex Ospedale Burresi di Poggibonsi. Questi interventi di carattere prettamente culturale si legano all’offerta di servizi per turismo e commercio come lo sono la pista ciclabile tra Colle e Poggibonsi, il recupero delle piazze e dei parchi, le infrastrutture per il centro commerciale naturale. Crescita sociale significa anche servizi alle persone (centro diurno portatori handicap e comunità alloggio protetta a Poggibonsi) e servizi per l’imprenditoria come si configura il nuovo Centro del Cristallo a Colle.

 
 2. FORMAZIONE
Continua l’esperienza della scuola di direzione aziendale
Business School: riprendono le lezioni
 
 

Riprendono le lezioni della Business School. Dopo la pausa estiva in calendario c’è “Amministrazione e controllo: elementi di analisi economico –finanziaria”. Questo il titolo del corso che sarà tenuto dalla professoressa Antonella di Manna e dalla professoressa Michela Magliacani, martedì 23 e martedì 30 settembre 2008, presso la sede di Poggibonsi di Eurobic Toscana Sud. Il corso ha lo scopo di fornire gli elementi di base concettuali e metodologici del controllo di gestione focalizzando in particolar modo l’attenzione sugli strumenti dell’analisi di bilancio quali l’analisi per indici ed il rendiconto finanziario. Gli aspetti tecnici della materia saranno presentati in modo semplice ed efficace, anche attraverso presentazioni di casi operativi ed esercitazioni, al fine di poter essere immediatamente utilizzati dall’imprenditore in azienda per orientare in maniera più consapevole le decisioni future. Tra le materie di approfondimento, l’analisi e l’interpretazione del bilancio di esercizio come strumento di gestione dell’equilibrio economico-finanziario, l’analisi per indici, il rendiconto finanziario sintetico. Saranno anche analizzati casi ed esperienze concrete. Di alta qualità le docenze. Antonella di Manna è professore a contratto in Pianificazione e Gestione dei Processi Innovativi presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Siena. Partner di Telos Consulting Srl, svolge attività di ricerca e consulenza in materia di Controllo di Gestione, sia presso aziende private sia presso enti pubblici. Michela Magliacani invece è ricercatore di Economia Aziendale presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena. Docente di Analisi e Contabilità dei Costi e Programmazione e Controllo in corsi universitari e post laurea, è anche autrice di pubblicazioni in riviste specializzate sui temi di pianificazione strategica e controllo di gestione, con particolare riguardo agli strumenti di analisi di bilancio applicati alle aziende di piccola e media dimensione operanti nel settore privato e nella pubblica amministrazione. I corsi proseguono anche ad ottobre, il programma prevede il 1 ottobre “Innovazione organizzativa e gestionale”, e il 15 e il 22 ottobre “Strumenti per aumentare la redditività dell’azienda”. La Business School è nata per volontà della Provincia di Siena nei primi mesi del 2006. E' sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena con il coinvolgimento attivo delle associazioni di categoria, e dei centri di servizio alle imprese. I corsi della terza edizione della Business School sono iniziati nel mese di aprile.

 
 3. FORMAZIONE
L’appuntamento in agenda il 1 ottobre
“Innovazione organizzativa e gestionale” nella Business School
 
 

Esplorare i profili organizzativo-gestionali dell’innovazione aziendale, sia fornendo una serie di riflessioni sul tema, che mediante la presentazione di alcune evidenze empiriche volte ad approfondirne le dinamiche, le modalità di corretta gestione e implementazione, nonché le possibili implicazioni all’interno dell’azienda. Questi sono gli obiettivi di questo seminario “Innovazione organizzativa e gestionale”che si terrà il 1 ottobre nella sede dell’Eurobic Toscana Sud a Poggibonsi. Parlando di innovazione si tende spesso a fare riferimento ai soli cambiamenti nei parametri tecnologici di prodotto e di processo. L’innovazione, però, non si sostanzia solo in questo, anche se ciò ne costituisce certamente una delle espressioni più rilevanti. In questo senso va il programma della giornata che proporrà temi come l’innovazione in azienda, i nuovi modelli di business per competere nonché casi ed esperienze. Angelo Riccaboni, che terrà il seminario insieme a Maria Pia Maraghini, è preside della Facoltà di Economia Richard Goodwin, Università di Siena, dove insegna quale Professore ordinario di Economia Aziendale e Programmazione e Controllo. Inoltre, è Presidente di CRESCO, Centro Universitario per la Valutazione e il Controllo, e membro del Management Committee della European Accounting Association. Maraghini, invece, è ricercatrice in Economia aziendale presso il Dipartimento di Studi Aziendali e Sociali della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena. La sua area di ricerca si focalizza sui temi del controllo di gestione e dell’innovazione organizzativo-gestionale. Su questi argomenti ha pubblicato su importanti riviste di settore e ha curato, assieme ad Angelo Riccaboni e Cristiano Busco, il volume “L’innovazione in azienda: profili gestionali e cognitivi”, Cedam, Padova (2005).

 
 4. SOCIALE
Il 12 settembre il convegno a Pistoia per una riflessione sul fenomeno della dispersione scolastica. Per quanto riguarda la provincia di Siena, le attività svolte con il progetto Bussola hanno già portato come riscontro 5 assunzioni e 4 rientri scolastici su 12 partecipanti: un risultato eccellente
“Non uno di meno” presenta Bussola
 
 

È giunto a conclusione “Bussola”, il progetto contro la dispersione scolastica, che ha presentato presenterà i propri risultati nel convegno “Non uno di meno”, il 12 settembre a Villa Cappugi, centro congressi città di Pistoia. Il seminario ha proposto una riflessione sulla situazione attuale del fenomeno della dispersione scolastica, analizzando alcune possibili risposte a partire da esperienze concrete già in atto. Il tema del disagio e dell’abbandono scolastico infatti non può essere affrontato e discusso adottando solo come un problema individuale dei giovani o delle loro famiglie. E’ invece necessario risvegliare la responsabilità della comunità e coinvolgere la collettività al fine di arrivare a tracciare risposte sociali e politiche efficaci. L’evento del 12 settembre è stato organizzato con il sostegno del Comune di Pistoia, della Provincia di Pistoia e della Provincia di Siena. Il 4 settembre, invece, a Prato presso la struttura Cascine di Tavola si svolgerà una cena e una festa dove tutti i ragazzi delle province di Firenze, Siena, Prato e Pistoia, che hanno partecipato a Bussola, potranno incontrarsi, scambiare idee e progetti per il futuro. Per quanto riguarda la provincia di Siena, ad inizio settembre 2008, le attività svolte hanno già portato come riscontro 5 assunzioni e 4 rientri scolastici su 12 partecipanti: un risultato eccellente. Il progetto Bussola, Orientarsi nel sistema turistico toscano, è finanziato dalla Regione Toscana e dall’Unione Europea con il Fondo Sociale Europeo. Attraverso il partenariato composto da Comune di Firenze, Comune di Prato, Ce.S.Co.T Pistoia, Ente Camposampiero, I.P.S.S.C.T. Caselli di Siena, I.P.P.S.S.C.T. Luigi Einaudi di Pistoia, Eurobic Toscana Sud SpA, ha inteso offrire una risposta diretta a fenomeni di disorientamento individuale e di incapacità o difficoltà progettuale delle scelte formative e professionali di giovani in obbligo formativo. Tutto questo attraverso un percorso di orientamento e formazione mirato al recupero di competenze di base e trasversali nel settore turistico e gastronomico. Le attività si sono concentrate sui laboratori di orientamento itineranti per la durata di 48 ore per ogni territorio di riferimento, nella formazione di competenze di base e trasversali per un totale di 80 ore per territorio, nella formazione di competenze specifiche per un totale di 20 ore per territorio e nell’organizzazione di work experience per un totale di 400 ore per corsista. Gli argomenti trattati si sono differenziati. A Siena, sono stati temi di studio, la legislazione e l’organizzazione dell’agriturismo, la lingua Inglese, igiene e HACCP, la sicurezza sui luoghi di lavoro, i contratti di lavoro e legislazione turistica Il programma della giornata del 12 settembre ha previsto alle 10 i saluti e apertura dei lavori con Giovanna Roccella, Assessore al lavoro, Università, Scuola, Istruzione e Formazione Professionale della Provincia di Pistoia, dunque l’intervento di Fiorenza Anatrini, Assessore alla Formazione, Politiche del lavoro e Istruzione della Provincia di Siena, Stefano Cristiano, Assessore alle Politiche sociali del Comune di Pistoia, Daniela Lastri, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Firenze, Giovanni Marruchi, Dirigente scolastico dell’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici e Sociali “L. Einaudi” di Pistoia, Andrea Mazzoni, Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili e per la Pace del Comune di Prato. Sul progetto Bussola sono intervenuti inoltre Fausto De Santis, per il Comune di Firenze, e Alessandro Soldi, Ente Camposampiero, Sergio Signorini, Consulente e docente pasticceria e cioccolateria, in rappresentanza delle Aziende coinvolte nel progetto. Moderatore dei lavori, Pierluigi Meacci, Dirigente Centro di Formazione Professionale Comune di Firenze. Alle 11.30, è iniziato il lavoro dei “cantieri”, “Cantiere di discussione 1: la nuova programmazione per competenze nell’ambito dell’istruzione e della formazione”, a cura di Carla Ruffini Studio Méta & associati srl, Bologna, facilitatore Edy Bolognesi, Direttrice del Progetto “Bussola”. E poi, il “Cantiere di discussione 2: Ruolo dell’autonomia scolastica nella rete territoriale contro la dispersione”, a cura di Franco De Anna, Ispettore tecnico in servizio presso l’Ufficio Scolastico Regionale, Regione Marche, facilitatore Giovanna Roccella, Assessore al lavoro, Università, Scuola, Istruzione e Formazione Professionale della Provincia di Pistoia. Infine, il “Cantiere di discussione 3: Dispositivi di supporto efficaci a sostegno dell’inclusione sociale dei giovani”, a cura di Francesca Bianchi, Dipartimento Studi storici, sociali e filosofici, Università di Siena, facilitatore Serena Cesarini Sforza, Eurobic Toscana Sud SpA. Le conclusioni sono state curate da Elio Satti, Responsabile del Settore Istruzione, Educazione della Regione Toscana.



www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall’articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all’indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news