NEWSLETTER - N° 37 - 10.10.2008
 1. SVILUPPO
Finanziato il progetto Reica presentato da Eurobic nei bandi regionali. Continuano le azioni del centro servizi Eurobic Toscana Sud per l’innovazione nel settore della cameristica e per realizzare una rete che si propone come “polo” permanente di competitività e di progettazione in tema di innovazione del camper
Un finanziamento di 399.000 Euro per l’innovazione nel camper
 

 

Il camper si veste a nuovo con il progetto REICA che ha ricevuto il finanziamento regionale per un valore di 399.000 Euro. E’ stata infatti approvata la proposta presentata da Eurobic sul bando regionale 1.7.1 Docup. Gli elementi cardine su cui impiegare concretamente i contributi ottenuti sono l’assemblaggio della scocca del camper, il design di interni, lo sviluppo di sistemi intelligenti di gestione interna. L’obiettivo è l’innovazione nel settore camperistica. Continuano dunque le azioni di Eurobic Toscana Sud per favorire la ricerca e l’innovazione nella filiera del camper e continua il lavoro di tessitura al fine di realizzare una rete che si proponga come “polo” permanente di competitività e di progettazione per il camper. “Si tratta di un finanziamento – spiega Mauro Mariotti assessore alle attività produttive della Provincia di Siena – che rappresenta il conseguimento di un primo risultato positivo raggiunto grazie alla buona collaborazione instaurata tra Eurobic Toscana Sud e le aziende della camperistica sulla scia dell’accordo sulla filiera del camper. Un risultato che va nella direzione dell’innovazione del processo di prodotto e si caratterizza, in un momento di difficoltà del settore, come un’importante strada da seguire. Questo riteniamo possa essere un primo intervento e auspichiamo che da parte delle imprese giungano altri progetti finanziabili in grado realmente di trasferire la ricerca nel processo produttivo”. Partecipano al progetto produttori di camper e del settore della fornitura presenti nell’area valdelsana, università, centri servizi, associazioni. Ovvero Eurobic Toscana Sud S.p.a., Associazione Industriali Siena, API Siena, Promodesign Soc. coop, Innovazione Industriale Tramite Trasferimento Tecnologico Onlus – I2T3, Dipartimento Scienze Aziendali Facoltà di Economia Università di Firenze, Dipartimento Meccanica e Tecnologie Industriali Facoltà di Ingegneria Università di Firenze, Dipartimento Chimica Organica Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Università di Firenze, Centro per la Comunicazione e l’integrazione dei Media (MICC) – Università di Firenze, Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” Facoltà di Architettura Università di Firenze, Trigano S.p.a, Metallarte S.r.l., Espansi Tecnici S.r.l, Tecnowall S.r.l, Itla S.p.a, F.lli Naldini S.r.l. La finalità è quella di sostenere un progetto integrato che veda produttori, fornitori e Università lavorare su tre temi diversi. In primo luogo, la modifica del sistema di assemblaggio della scocca del Camper. Altra tematica al centro dell’attenzione, il design di interni (design integrato e ergonomia). Infine, la costruzione di un sistema intelligente di “early warning”, ovvero di avviso veloce, che aiuti i produttori ad elaborare i dati provenienti dai concessionari al fine di rispondere in modo più tempestivo ed efficace alle domande di manutenzione e alle segnalazioni. Il finanziamento richiesto e ottenuto è di 399.000 Euro a fronte di un progetto su cui è stato stimato un costo complessivo di 570.000 Euro. Il progetto nasce anche dagli incontri sviluppati in questo periodo tra Eurobic e tutti i produttori di camper dell’area Valdelsa. Un programma importante per sostenere lo sviluppo del Protocollo sulla Camperistica. Il principio è quello di sostenere la filiera del camper lavorare in modo integrato tra centri servizi e aziende in modo tale da sostenere l’innovazione e la competitività dei prodotti.

 
 2. SOCIALE
Il convegno promosso dalla Provincia di Siena dalla Regione Toscana, con la collaborazione di Eurobic Toscana Sud e il Centro Pari Opportunità della Provincia
“Diamo credito alle donne”
 
 

Tutte le azioni per l’accesso al credito a sostegno dell’imprenditoria femminile con l’intervento delle Banche firmatarie del Protocollo d’intesa Regione – Banche, delle Confidi Toscana, Camera di Commercio di Siena, Provincia e Camera di Commercio di Siena. Ed ancora, le attività di formazione a sostegno dell’imprenditoria femminile e di assistenza tecnica ed accompagnamento alle imprese, a cui hanno partecipato oltre 1000 persone in Toscana, e la presentazione del nuovo sito “Club delle Imprenditrici Senesi”. Questi i temi protagonisti del convegno “Diamo credito alle donne” promosso dalla Provincia di Siena dalla Regione Toscana, con la collaborazione di Eurobic Toscana Sud e il Centro Pari Opportunità della Provincia, che si è tenuto lunedì 29 settembre alla Fortezza Medicea di Siena alla presenza di Fiorenza Anatrini, assessore provinciale all’Orientamento e formazione professionale, al Lavoro, Welfare Pari Opportunità e Istruzione, e Fabio Ceccherini, Presidente Provincia di Siena. Tra le attività di informazione e orientamento si è parlato del progetto Passpartout, in fase di realizzazione. Si tratta di pagine web sul sito regionale dedicate all’imprenditoria femminile. Altro protagonista del convegno, il progetto, messo in campo dal Comune di Firenze che ha promosso attività di informazione, formazione, assistenza ed avvio di nuove imprese rivolte a donne e, in particolare, a donne immigrate, contattando 838 persone. Di questi contatti, 818 con hanno portato a 642 idee imprenditoriali e alla nascita di 30 nuove imprese. E poi le attività di pubblicizzazione e promozione sul territorio regionale della legge 215 e delle attività promosse dalla Regione a sostegno dell'imprenditoria femminile, nonché il “Bilancio di competenze”, riproposto nei corsi di formazione rivolto ad aspiranti e neo imprenditrici per un totale di 31 persone partecipanti per 123 ore svolte di corso. Ed ancora, nel convegno si è parlato delle azioni di assistenza tecnica e accompagnamento alle imprese, con i workshop portati avanti con province, enti locali, Camere di Commercio, Associazioni di categoria, nonché seminari provinciali, in collaborazione con le Camere di Commercio, che hanno visto oltre 1000 partecipanti. Infine, si è parlato anche del progetto Mentoring, realizzato in collaborazione con Unioncamere Toscana. Hanno partecipato al convegno del 29 settembre anche Alessandra Sampieri, Presidente Comitato per l’Imprenditoria Femminile Camera Commercio di Siena, Antonella Turci, responsabile del programma Imprenditoria Femminile Regione Toscana, Simonetta Baldi, Dirigente Settore Politiche Finanziarie Regione Toscana, Gianluca Sbrana FIDI Toscana e Gianni Faralli di Artigiancredito Toscano, Daniela Sole per “Il progetto SMOAT - Sistema di Microcredito Orientato e Assistito Toscano”, Jolanda Zambon Presidente Società Metafor Lucchese SpA, Simona Capece della Camera di Commercio Siena. E poi Alle gli interventi di Associazione Antigone, Associazione Donne in Campo, Associazione Donne del Vino, Associazione Industriali, Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio, Confcooperative, CNA, Lega Cooperative. Dunque la presentazione del sito “Club delle Imprenditrici Senesi”, Alessandro Compagnino della Regione Toscana, Responsabile Settore Artigianato e Politiche di Sostegno alle imprese, Silvana Serafin del Ministero Attività Produttive e Referente Imprenditoria femminile. Hanno partecipato anche alcune banche firmatarie del protocollo con la Regione Toscana per lo sviluppo del sistema economico toscano.

 
 3. SVILUPPO
L’incontro che si è tenuto in Comune a Poggibonsi il 23 settembre scorso a cui ha partecipato Eurobic
Industria: tavolo su crisi camper, coinvolgere governo
 
 

Coinvolgere in tempi rapidi i parlamentari senesi e toscani e poi il Governo intorno ai temi della sicurezza, con la possibilità di allargare ai possessori di patente B la guida degli autocaravan, e del sostegno alla promozione all'estero del settore, soprattutto in paesi emergenti quali quelli dell'est Europa. E' quanto emerso dalla riunione che si è tenuta il 23 settembre in Comune a Poggibonsi del tavolo istituzionale sulla crisi della camperistica in Valdelsa, incontro a cui ha partecipato anche Eurobic. All'incontro, convocato dal presidente della Provincia di Siena Fabio Ceccherini e allargato alle aziende del settore, alle imprese dell'indotto e centri servizi, era presente anche l'assessore regionale alle attività produttive Ambrogio Brenna. Nell'occasione Ceccherini ha fornito aggiornamenti sugli sviluppi dello snodo ferroviario dello Zambra per il quale il Comune di Barberino Valdelsa si è impegnato ad approntare gli strumenti urbanistici e che adesso necessita delle risposte urgenti di Ferrovie Italiane, in primis, e degli industriali sul soggetto che dovrà gestire la struttura. Le aziende presenti, hanno dimostrato interesse per le misure possibili da attivare da Regione Toscana e Provincia di Siena in tema di ricerca e innovazione, con particolare riferimento ai bandi per i ricercatori in azienda.

 
 4. SVILUPPO
Approvato il nuovo Interreg presentato da Eurobic
Preserve passa al vaglio dell’Unione Europea
 
 

L’Interreg Preserve presentato da Eurobic Toscana Sud all’Unione Europea è stato approvato. Su 500 progetti Interreg pervenuti all’Unione, ne sono stati approvati solo 35, distribuiti tra i 26 paesi membri. Tra questi c’è anche Preserve. In un contesto dove la competizione è fortissima e dove la spinta verso la qualità e la selezione sono altrettanto importanti, Eurobic ha dunque raggiunto un ottimo risultato. Tra l’altro, la finalità degli Interreg è quella di sostenere la cooperazione interregionale, dunque particolare attenzione è dedicata proprio all’Europa delle regioni. 'Preserve' ha come obiettivo il turismo sostenibile e lo scambio di buone pratiche. Tra i partner ci sono enti e associazioni di paesi come Romania, Lituania, Spagna, Norvegia, Austria, Danimarca. Va avanti anche il percorso dei progetti Med presentati, ovvero Medys e Med IPPCNET. Durante il mese di ottobre Eurobic presenterà al Segretariato del Progetto a Lille i programmi. La finalità di Medys è quella di favorire la crescita di spin off universitari nel campo cosmetico, un settore che può essere importante anche la Toscana e la provincia di Siena. E’ capofila l’Università dei Sapori e dei Profumi della Provenza. Med IPPCNET è invece il progetto volto alla promozione della direttiva Europea Ippc –Integrated Pollution Prevented Control, ovvero la direttiva sull’inquinamento le cui verifiche sono destinate agli enti locali. Eurobic, collaborando con gli enti, si concentrerà in modo particolare sulle aree produttive del territorio ecologicamente attrezzate, con la finalità di andare verso la definizione di “parchi ecologici”. Partecipano Arpa Piemonte, la Regione Sicilia, la Regione Andalusia, l’Università di Sant’Anna di Pisa. Approvati i quattro progetti presentati sul programma Leonardo, che si occupano in modo particolare di formazione. Un altro risultato importante per Eurobic Toscana Sud. Fa parte del programma Leonardo, ad esempio, il “Progetto Jonathan T” ed il proseguimento di Sigma IIIC, in questo contesto, la regione Molise-assessorato alla Cultura ha fatto proprio il modello sviluppato da Eurobic per Sigma IIIC per sviluppare una serie di seminari.

 
5. FORMAZIONE
L’ultimo appuntamento della terza edizione della Business School
“Programmazione e Controllo” il 15 e 22 ottobre
 
  Si chiama “Programmazione e Controllo: strumenti per aumentare la redditività dell’azienda” l’ultima lezione della terza edizione della Business School. Il corso sarà tenuto dal professor Alessandro Bacci e dalla professoressa Maria Pia Maraghini. L’agenda prevede due appuntamenti, mercoledì 15 e mercoledì 22 ottobre 2008 presso la sede di Eurobic Toscana Sud a Poggibonsi, loc Salceto. Le lezioni forniranno il quadro operativo di un moderno sistema di programmazione e controllo, considerando, in particolare, il sistema budgetario e il sistema di reporting. Oltre a sostenere la capacità d’applicazione delle tecniche di contabilità direzionale, il corso consentirà di evolvere verso il ruolo di controller, figura che misurando le performance aziendali, governa i risultati e orienta le decisioni dell’impresa. L’obiettivo è quello di fornire ai partecipanti sensibilità e familiarità con gli strumenti di programmazione e controllo fornendo le competenze necessarie. Alessandro Bacci è partner della società di consulenza Telos Consulting, responsabile di progetti inerenti l’implementazione di sistemi di controllo di gestione e misurazione delle performance all’interno di organizzazioni sia pubbliche che private. È professore a contratto di Programmazione e Controllo presso l’Università degli Studi di Siena, docente nell’ambito di Master universitari, autore di pubblicazioni nei temi del controllo e della misurazione delle performance. Maria Pia Maraghini è ricercatore in Economia Aziendale presso il Dipartimento di Studi Aziendali e Sociali della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena. La sua area di ricerca si focalizza sui temi del controllo di gestione e dell’innovazione organizzativo-gestionale. Su questi argomenti ha pubblicato su importanti riviste di settore e ha curato, insieme a Angelo Riccaboni e Cristiano Busco, il volume “L’innovazione in azienda: profili gestionali e cognitivi”, Cedam, Padova, 2005. La Business School è nata per volontà della Provincia di Siena nei primi mesi del 2006. E' sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena con il coinvolgimento attivo delle associazioni di categoria, e dei centri di servizio alle imprese. I corsi della terza edizione della Business School sono iniziati nel mese di aprile.
     
 6. SVILUPPO
Tanti appuntamenti prima di arrivare alla manifestazione di interesse per gennaio 2009
Continua il percorso del Piuss
 
  Il Piuss Città di Città va avanti con il confronto lanciato già nel mese di luglio 2008. Il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile, seguendo il programma dettato dalla Regione Toscana, insieme alla Provincia di Siena e Eurobic Toscana Sud, che segue la progettazione, vede insieme Colle Val d’Elsa e Poggibonsi. E già tanti sono gli incontri effettuati. Alcune settimane fa, focus sulla cultura in cui sono stati presi in esame i progetti. Erano presenti istituzioni e associazioni culturali di Colle e Poggibonsi. L’incontro è stato il 18 settembre a Poggibonsi. Ed ancora, altro appuntamento dedicato al sociale si è tenuto il 25 settembre, mentre il 2 ottobre è stata la volta del turismo e commercio (quindi centri commerciali naturali, associati e categorie). L’obiettivo è quello d condividere con tutti gli interessati gli obiettivi del Piuss e entro gennaio 2009 esprimere la manifestazione di interesse. Un programma comune che sappia unire il Centro del Cristallo di Colle al recupero delle Mura del Cassero, la Fabbrichina con la nuova pista ciclabile. Per un grande obiettivo comune: lo sviluppo del territorio. Questa è la base di partenza del Piuss “Città di Città”. Colle e Poggibonsi così tracciano un percorso integrato per lo sviluppo locale, nella consapevolezza che approccio sovra-comunale significa anche maggiore capacità di risposta. Coesione, innovazione, sostenibilità, programmazione integrata sono i concetti base. Cultura e ambiente, servizi, turismo e commercio, imprenditorialità sono i campi di intervento del Piuss. Nel primo schema di proposta ci sono progetti come la Fabbrichina, la Mediateca, il Teatro del Popolo di Colle insieme al recupero delle Mura del Cassero, al recupero dell’ex Ospedale Burresi di Poggibonsi. Questi interventi di carattere prettamente culturale si legano all’offerta di servizi per turismo e commercio come lo sono la pista ciclabile tra Colle e Poggibonsi, il recupero delle piazze e dei parchi, le infrastrutture per il centro commerciale naturale. Crescita sociale significa anche servizi alle persone (centro diurno portatori handicap e comunità alloggio protetta a Poggibonsi) e servizi per l’imprenditoria come si configura il nuovo Centro del Cristallo a Colle. L’esigenza di una programmazione integrata nasce dalla consapevolezza di dover affrontare problemi comuni la cui soluzione richiede un approccio sovra-comunale. Nello stesso tempo, l’esigenza di programmazione rappresenta una opportunità al fine di costruire un tessuto più coeso.
     


www.bictoscanasud.it
staff@bictoscanasud.it
.

Località Salceto, 121
53036 Poggibonsi
Siena - Italia
tel: +39 0577 995011
fax: +39 0577 980217

.
Il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso risposta ad e-mail da noi ricevuta o da Lei rilasciataci. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall’articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo all’indirizzo: cancellami@bictoscanasud.it

Questa è la pagina dalla quale gli utenti possono iscriversi: mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news

Unsubscribe from: http://mail.bictoscanasud.it/mailman/listinfo/news